Santa Sofia d’Epiro, Sisca è determinato: “Proseguiremo col buon governo”

Letture: 719
Bisignanoinrete continua a conversare con gli amministratori del circondario. In questo caso spazio a Daniele Atanasio Sisca, il sindaco di Santa Sofia d’Epiro che ha già annunciato la sua intenzione di ricandidarsi con il gruppo “Rilanciamo Santa Sofia”.

“Rilanciamo Santa Sofia” è una delle poche coalizioni già che hanno annunciato la loro candidatura, non solo nel paese ma anche nel circondario. Con quale base si tornerà in campagna elettorale?

Daniele Sisca, sindaco di Santa Sofia d’Epiro (foto Pucciano)

Sicuramente vogliamo ripetere e migliorare quanto fatto nel corso di questi anni. Ci sono i presupposti per aprire un nuovo ciclo politico importante, confermando tutto quanto di buono abbiamo fatto e cercando di migliorare giorno dopo giorno. “Rilanciamo Santa Sofia” vorrà essere un punto di riferimento per tutta la comunità. Prossimamente daremo qualche dettaglio in più sulla nostra lista, ma registro già un entusiasmo concreto: ripartiremo con fortissime motivazioni. La mia candidatura a sindaco, dopo questo quinquennio, è stata fortemente voluta da tutto il gruppo, lo ringrazio sin da ora per la fiducia e per il lavoro costante per il bene del paese.

Da Sindaco qual è stata la sfida più grande da affrontare?

Amministrare un Ente pubblico non è mai semplice. La mia prima esperienza da sindaco è stata fortemente segnata dalla pandemia, Santa Sofia d’Epiro è stato per altro il primo comune arbëresh ad approvare norme estremamente restrittive sul suo territorio. Abbiamo cercato di tutelare la popolazione e le sue fasce più deboli, non sono mancati il dialogo e il confronto con le istituzioni, promuovendo così la piena sensibilizzazione sul piano vaccinale. Possiamo garantirvi che non è stato semplice affrontare questo periodo e tornare alla normalità: è un’esperienza che ha segnato la vita di tutti, sul piano privato e politico è stata l’occasione per apprezzare ancora di più il grande cuore dei miei cittadini.

Il bilancio di un ente pubblico è spesso un argomento complicato. Possiamo fare un tracciato del percorso amministrativo?

Amministrare dopo una gestione commissariale non è mai semplice. Sin da subito abbiamo lanciato una sfida con noi stessi: dare il massimo, sempre e comunque. Il Comune non ha difficoltà economiche, è in salute e può guardare avanti con grande fiducia. Nel prossimo consiglio sul bilancio spiegheremo in dettaglio quanto fatto da quest’amministrazione comunale: abbiamo dimostrato, anche con i numeri, come “Rilanciamo Santa Sofia” è stato uno slogan concretizzato nei fatti.

Il territorio ha avuto un cambiamento importante, anche cercando di coinvolgere tutte le fasce d’età e i protagonisti attivi della comunità. Possiamo dire che Santa Sofia d’Epiro ha registrato un cambio di passo, mantenendo i suoi tratti caratteristici e affrontando la modernità con ambizione?

Il paese è in fase di rilancio per le attività socio-culturali grazie anche ai piani di recupero e riqualificazione urbanistica volti a migliorare la qualità della vita in quelli che sono pezzi autentici di storia della comunità. Siamo diventati, nel nostro piccolo, un polo di riferimento: c’è vivacità in paese, i ragazzi hanno voglia di stare insieme e mettersi in gioco, aiutati anche dai loro genitori e dai loro nonni. Abbiamo aperto all’innovazione e mantenuto ben saldi i punti di forza della tradizione: Santa Sofia d’Epiro ha ritrovato vitalità ed entusiasmo, si respira un’aria di fiducia importante. Il progetto “Ylberi – S. Sofia d’Epiro a Colori” che ha prodotto la realizzazione di 20 Murales è diventato motivo di attrazione e di esempio per tanti altri comuni.

La comunità di Santa Sofia d’Epiro ha mostrato nel tempo una coesione, nonostante le tante difficoltà. Come potrà progredire anche nei prossimi cinque anni?

Ripartire non è mai facile e, personalmente, prendo spunto dalle visite di ben due Presidenti: abbiamo ospitato prima Vjosa Osmani per il Kosovo e poi il Premier dell’Albania, Bajram Begaj. Ci sono tanti progetti in ballo sul piano ambientale, scolastico, delle infrastrutture e molto altro ancora, il paese punta a crescere in maniera concreta. Inoltre, nei prossimi giorni si procederà con l’elaborazione del programma elettorale per il prossimo quinquennio. Non sarà solo un libro dei sogni, quanto un progetto concreto per rilanciare ancor di più Santa Sofia d’Epiro.