Riparti Bisignano: “Aziende penalizzate per colpa delle strade”

Letture: 1056

Le polemiche e le divisioni ci sono sempre state tra maggioranza e opposizione, ma quello che oggi emerge è uno strano modo di intendere la politica. Un normale intervento per la rottura di condotte idriche o fognarie, il taglio dell’erba cresciuta a bordo strada diventa oggetto di selfie e di propaganda per rendere visibile chi oggi amministra; mentre una normale e legittima segnalazione da parte dell’opposizione per chiedere un intervento in zone periferiche diventa opera di sciacallaggio politico.

Chi oggi amministra diventa migliore di chi lo era in precedenza, salvo poi dimenticare che si tratta degli stessi amministratori di ieri; e le opposizioni di ieri, sorde alle istanze dei cittadini, sono gli stessi personaggi che si trovano oggi sui banchi della maggioranza.
Ma al di là di queste semplici riflessioni, ci sono poi persone laboriose, che investono sul territorio, che lottano per rimanere imprenditori di questa terra, ma che si sentono dimenticati da chi dovrebbe stare al loro fianco.

Eppure sono loro che creano una sana economia e posti di lavoro. Quella che ci è stata segnalata, per la verità già da qualche giorno, è la zona di Frassia di Bisignano. Gli imprenditori agricoli di questa zona hanno grandi idee di crescita e di incrementare posti di lavoro, ma necessitano di essere supportati nella loro richiesta di espansione. Alcuni di questi imprenditori stanno seriamente pensando a delocalizzare la loro impresa o, almeno, a non investire più su Bisignano ma altrove. Il perché è presto detto: essere raggiunti da clienti e fornitori è diventato impossibile. Strade impraticabili e zona degradata, mettono in difficoltà le aziende agricole di un gruppo con le sue tre imprese.

Le foto che pubblichiamo rendono chiaramente quello che ci vogliono dire. È difficile dare torto a chi ogni giorno combatte per avere un reddito dignitoso e mantenere dei posti lavoro che oggi superano le 100 unità lavorative e che hanno le potenzialità per accrescere tale numero. Eppure dovrebbe essere un’amministrazione attenta e vicina al mondo agricolo.
Come opposizione chiediamo di intervenire al più presto in questa zona, oggi in evidente stato di degrado e abbandono per consentire la crescita ed il rafforzamento del tessuto produttivo locale perché sono le giuste e sane attività da tutelare.

I consiglieri del gruppo
Riparti Bisignano