Riparti Bisignano: “Gino Strada merita una via, Fumel no”

Letture: 2360

INTITOLIAMO ALLA MEMORIA DI GINO STRADA UNA VIA PRINCIPALE DELLA CITTÀ DI BISIGNANO

Come Gruppo Consiliare Riparti Bisignano, presenteremo una mozione in Consiglio Comunale, in cui chiediamo al Sindaco di intitolare una via principale della nostra città alla memoria di Gino Strada previa deroga del Prefetto agli art. 2 e 3 della legge n. 1188/1927.

Il fondatore di Emergency con l’allora assessore comunale Vincenzo Alfano

Bisignano, da sempre città solidale, in questo momento particolare dovuto ai tanti conflitti armati in atto sul nostro pianeta, si oppone alla guerra che impone violenza e morte, invocando le ragioni dell’umanità.
Può sembrare solamente un gesto simbolico, ma riteniamo doveroso consegnare alle generazioni future la memoria di un nostro illustre cittadino onorario, testimone dei nostri tempi, di una persona che ha donato la propria intera esistenza agli ultimi ed a chi non ha voce.
“I diritti degli uomini devono essere di tutti gli uomini, proprio di tutti, sennò chiamateli privilegi!” Gino Strada.

Inoltre ricordando la giornata di celebrazione dell’Unità d’Italia chiediamo ai colleghi della maggioranza di avviare le procedure per la revoca della cittadinanza onoraria a Pietro Fumel, autore di molti omicidi anche nel nostro territorio, in nome di una nuova Italia.