Riapre la discarica di Trifiero

Letture: 2592

Il sindaco ed il suo esecutivo questa volta sono determinati e dichiarare lo “stato di emergenza conseguente al mancato conferimento dei rifiuti solidi urbani in discarica autorizzata”. Da questo ne consegue, come si legge nell’atto ufficiale di giunta, l’assunzione di una decisione inaspettata: è quella della riapertura della discarica del Trifiero, da anni chiusa, ubicata nel territorio cittadino. Così nella delibera: “Si dà mandato all’Ufficio Tecnico Settore LI.Pp. di intraprendere tutte le necessarie iniziative atte ad avviare le necessarie operazioni mirate ad utilizzare in via d’emergenza ed eventualmente ampliare la discarica comunale Trifiero, previo gli opportuni accorgimenti tecnici necessari”.

La decisione sa di eclatante anche se è una forte assunzione di responsabilità politico-amministrativa rispetto a quella che è una vera e propria emergenza. La delibera prevede la spesa necessaria per l’indagine geognostica, la progettazione e la gestione della stessa discarica, nelle forme previste dalle legge. Da più giorni bruciano rifiuti accumulati per le strade, vere e proprie montagne anche nel piazzale commerciale intitolato al generale Dalla Chiesa.

Rino Giovinco
su: Gazzetta del Sud