RATING EUROPEO PER BCC MEDIOCRATI

COMUNICATO STAMPA

L’Assemblea dei Soci della BCC Mediocrati ha approvato il bilancio 2013, che registra un utile netto di poco superiore a € 1.000.000. A fine 2013 La raccolta complessiva ammontava a € 548 milioni, e gli impieghi a € 359 milioni
“I dati del bilancio chiuso al 31.12.2013 – ha commentato il presidente Nicola Paldino – raccontano di una Banca sana, capace di dare sostegno ai soci e ai clienti pur in presenza di una crisi che rende difficile la realizzazione di ogni progetto. Con la fusione per incorporazione della ex BCC Banca dello Jonio di Albidona, sono nuovamente cambiati i numeri.
Riguardo al risultato economico – ha proseguito il presidente – va considerata la forte incidenza degli accantonamenti che la Banca ha inteso effettuare in maniera consistente per far fronte agli effetti della crisi”.
Il patrimonio di vigilanza, al 31/12/2013, è di € 69.196.201; il patrimonio di base è di € 46.097.276.
Sul piano territoriale la Banca è passata da 17 a 21 filiali, compresa quella di Nova Siri in provincia di Matera, mentre i soci sono 5.506 (+19% rispetto al 2012 grazie all’apporto dei soci della ex BCC di Albidona). La quota di ristorno riservata ai soci nel bilancio 2013 è pari ad € 109.365,63. I dipendenti sono 139 al servizio di 47.528 clienti.
Il Bilancio 2013, per la prima volta in Calabria, è stato certificato dalla società di revisione KPMG.
Nel corso del 2013, inoltre, la Banca è stata la prima realtà italiana a ricevere un rating europeo sulle attività di microcredito, ottenendo una tripla B-, in linea con il rating del Paese Italia.
La Banca, inoltre, continua ad impegnare consistenti risorse per il miglioramento della qualità della vita sociale nei territori, sostenendo diverse attività di natura culturale, ricreativa e socio-assistenziale. Nel 2013 sono stati erogati contributi per € 255.000,00, tra sponsorizzazioni e beneficenza, a favore di circa 300 soggetti diversi.
Nel corso dell’Assemblea, infine, è stato assegnato il premio “La Melagrana d’Argento” al giudice Giuseppe Falcone, Consigliere della Corte di Cassazione e socio della Banca.
L’Assemblea si è chiusa con la premiazione dei soci promotori per l’anno 2013 e dei soci con più di 50 anni di associazione.

Rende, 12 maggio 2014
SCRITTO DA: BCC MEDIOCRATI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here