Quannu ragliava facia

Il palio dei ciucci ad Acri non potrà svolgersi perché un animalista si è indignato del trattamento riservato ai quadrupedi… NON È UN ANIMALISTA QUALUNQUE MA IL PRESIDENTISSIMO ENRICO RIZZI… appare davvero paradossale che questo partito, con risconti elettorali da prefisso telefonico internazionale, E IL SUO PRESIDENTISISMO si siano indignati per la passeggiata di pochi somarelli nelle vie del nostro centro e nulla intimano a tutte le manifestazioni nazionali più potenti e famose… IL PALIO DI SIENA giusto per citarne uno.. appare davvero strano che il Presidentissimo Sig. ENRICO RIZZI si occupi del palio diAcri e si  infuri per le sorti dei ciucci…ma non si chiede da  dove e da chi vengono cucite e assemblate le sue scarpe da tennis.. o da quali pelli animali provengono le scarpe, le cinture e le borsette… gli asini li conosco da quando ero infante poiché mio nonno materno ne aveva sempre una … fedele compagna di viaggio, di stenti, di lavoro e dignità… il signorino non immagina il valore che aveva nelle nostre famiglie l’asino… è lontano sideralmente dalla cultura contadina e del rispetto che questa ha sempre nutrito per tutti gli animali…vorrei dire al convinto animalista che ho rispetto degli animali almeno quanto lui e i talebani animalisti che si  indignano a intermittenza… ma più degli animali mi indignano le morti dei bambini di Gaza, delle donne vittime delle violenze, dei minatori del sud america e di tutti coloro che vengono sfruttati, mal pagati e privati della dignità diesseri umani.. mi indignano le fanciullezze violate, mi indignano i colossi delle multinazionali che costringono milioni di persone alla fame, ma non voglio cambiare l’agenda di discussione… ritorniamo agli scecchi… sarebbe stato intelligente se il PRESIDENTISSIMO DEL PARTITO ANIMALISTA ci avesse degnato della sua presenza… se avesse constatato di persona le fantomatiche violenze subite dai quadrupedi… INVECE DI PARLARE PER SENTITO DIRE… sfruttando anche un simpatico video fatto da ragazzi, quasi fosse stato commesso un crimine contro l’umanità…credo che chi ha sensibilizzato l’intervento NON SIA DEGNO DI DEFINIRSI ACRESE…tante feste vengono organizzate a costo zero grazie alla disponibilità e all’impegno di tanti volontari… il nostro paese si sta inaridendo, si allontana dal mondo come un continente alla deriva  via via privato dei servizi essenziali, siamo ai margini del mondo, abbiamo una viabilità che tarpa le ali a ogni possibilitàdi sviluppo… e potrei continuare all’infinito…allora PRESIDENTISSIMO… vieni ad Acri … vivi tra noi…cammina nelle nostre strade.. ABBAZATI I MANICHI E FACCI VIDI… PARRA’ E’ N’ARTI LEGGIA… vieni… avrai molto da apprendere anche per quanto riguarda il rispetto verso gli animali… concludo ringraziando tutti, ma davvero tutti coloro che organizzano qualsiasi tipo di evento per il nostro paese… a voi va la mia stima e la mia disponibilità… un velo pietoso va steso su coloro che non solo dovrebbero stimolare e sponsorizzare tali iniziateve ma dovrebbero anche difenderle….. ALLEGO QUALCHE FOTO DELL’EDIZIONE 2013 DEL PALIO …PERCHE’ LA FOTOGRAFIA E’ IL LINGUAGGIO CON IL QUALE MI ESPRIMO MEGLIO… E’ VIETATA LA VISIONE ai deboli di cuore, agli animalisti ipersensibili… perché’ vedrete l’abominio commesso versi i poveri ciuccirielli… COME SEMPRE LIBERAMENTE

FRANCESCO CARIATI

palio-dei-ciucci-acri4-300x203 Quannu ragliava facia

ciucci-acri-300x222 Quannu ragliava facia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here