Quando il Rende vinse… sul “Sant’Umile”

Letture: 1731
R&B Sport

Articolo d’archivio…30 marzo 2009 – “Calabria Ora”

Video interviste del match

Basta un preciso colpo di testa di Provenzano al Rende per espugnare il “F. Attico” di Bisignano nel big match della 28ª giornata e portare a casa l’intera posta in palio. Una gara dai diversi spunti di interessi con la prima in panchina del neo tecnico biancorosso Lio, mentre i locali cercavano punti per chiudere la pratica playoff definitivamente. Dopo un quarto d’ora in cui le squadre si sono studiate, ecco la prima occasione con Tucci che da buona posizione spara alto. Al 22’ brivido freddo per i tifosi del Sant’Umile: l’ex Perri, su punizione, coglie la base del palo. Alla grinta del Sant’Umile si contrappone la velocità e le verticalizzazioni del Rende che riesce a rendersi pericoloso soltanto sui tiri da fermo, prima con Occhiuzzi al 30’ e poi ancora con Perri al 35’. Per vedere il primo dei locali bisogna aspettare 42 minuti con Cimino che prova a sorprendere Marchese con un tiro dalla distanza che si spegne a lato. Al 45’ grande occasione per gli ospiti con Provenzano che di testa fa compiere bella figura a Perrone, ma il guardalinee segnala un dubbio off side. Nella ripresa il Sant’Umile si porta subito in attacco e al 3’, da un angolo di Chiappetta, Miceli, dopo un azione confusa, tira di poco alto da buona posizione. Gli animi si scaldano e Martire rischia il secondo giallo al 12’. Sulla seguente punizione, brutto gesto di Tuoto, che rifila un “buffetto” a Perrone, dopo lo sciorinarsi dell’azione. Lio toglie Tucci e Tuoto, già ammoniti e inserisce forze fresche con Esposito e Granata, mentre D’Acri toglie Forte, zoppicante, per far posto ad Apicella. Il Sant’Umile cerca l’affondo decisivo ma la difesa rendese crea un muro davanti a Marchese. Il Rende sembra accontentarsi del pareggio ma su azione da contropiede risulta letale. E’ il 40’: Esposito salta Mirabelli e lascia partire un traversone, Provenzano si inserisce tra le maglie della difesa rosanera e beffa Perrone sul secondo palo. Nei quattro minuti finali inutile forcing del Sant’Umile che cerca con generosità il pareggio. L’occasione giusta arriva al 47’, ma la punizione dal limite di Cimino si infrange sulla barriera, e sul rimpallo Esposito cerca inutilmente il gol con una bella rovesciata che finisce, però, tra le braccia di Marchese. Soddisfatto il tecnico ospite Lio: “Un bell’esordio in un campo difficile, dove aveva vinto soltanto la Paolana, e dopo una settimana travagliata. I ragazzi devono migliorare sul piano psicologico perché il campionato non è ancora finito. Florio? Non l’ho mai incontrato, so solo che fino a giugno sarà fuori rosa”.

masman

TABELLINO

SANT’UMILE – RENDE 0-1

SANT’UMILE: Perrone 6, Mirabelli 6, Miceli 6, Paciosa 6, Martire 5.5, F.De Rose 6, Falco 6.5 (dal 25’ st Munno 6), Cimino 6.5, Forte 6.5 (dal 22’ st Apicella 5.5), Chiappetta 5.5, Bruno 6,5 (dal 35’ st Esposito sv). In panchina: Viola, F.sco De Rose, Volpentesta, Catanzariti. Allenatore: D’Acri 6.

RENDE: Marchese 6, Grandinetti 6, Colucci 6, Occhiuzzi 6.5, Tuoto 5 (dal 25’ st Granata 6), Spadafora 6, Perri 6.5, Ambrogio 6.5, Provenzano 7, Tucci 5.5 (dal 15’ st Dotro 6), Esposito 6.5. A disposizione: Candeline, Molinari, Vito, Mollo, Tripodi. Allenatore: Lio 7

ARBITRO: Berlingieri di Crotone 6 (Coscia e Palmisciano di Soverato)

MARCATORI: 40’ st Provenzano

Ammoniti: Tuoto (R), Tucci (R), Martire (S), Cimino (S), Esposito (R), Grandinetti (R)