Qualità della vita, Cosenza ultima provincia calabrese

Catanzaro (78ma) e +5 punti che sale in cattedra in Calabria, con Crotone distaccata di una sola lunghezza (79/ma) mentre Vibo precipita perdendo 11 punti e collocandosi al 102/mo posto. E ancora: Reggio (92ma) che risale di due posizioni e Cosenza (96ma) che ne lascia sul terreno 3. E’ il quadro della Calabria che emerge dalla 23/ma edizione Qualita’ della vita nelle province italiane del Sole 24 Ore. A sorpresa i capoluoghi si confermano tra i piu’ sicuri del Paese. Crotone è al terzo posto assoluto nella graduatoria tra le città più tranquille. Seguita da Catanzaro(18), Cosenza (25), Reggio (28) e Vibo Valentia (44). Praticamente inesistenti rapine e microcriminalità nella città di Pitagora che è seconda in Italia e prima se si guarda agli scarsi episodi di appartamenti svaligiati

Nella sezione Affari e Lavoro Crotone, (84/ma), primeggia su scala regionale, seguita da Catanzaro (88), Cosenza (102) e Vibo (104) con Reggio a quota 106. Unica, flebile, luce nella graduatoria, sempre nel crotonese, è la presenza di imprenditori under 30 che colloca quella realtà al 26/mo posto.

A livello nazionale, Bolzano risulta la città più vivibile d’Italia, mentre la maglia nera come ultima in classifica va a Taranto. L’anno scorso la peggiore era risultata sempre una provincia pugliese: Foggia. La vincitrice dello scorso anno, Bologna, è scesa quest’anno di ben nove posizioni, mentre 2° è Siena e 3° Trento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here