Programma triennale dei lavori pubblici 2014-2016. Spesa da 32 milioni

Letture: 1685

Reso noto dal responsabile comunale del quarto settore, che è quello dei lavori pubblici, l’ingegnere Natalino Cerlino, lo schema del programma triennale 2014/2016. Dallo schema emerge un impegno di spesa di ben 32 milioni di euro. Di questi, 22 milioni avente destinazione vincolata per legge, il resto come stanziamento di bilancio.
L’impegno maggiore è per il 2015. Infatti, 7 milioni e mezzo sono previsti per il prossimo anno e ben 22 milioni e mezzo per l’anno successivo. Fra le voci di spesa più rilevanti l’adeguamento della scuola materna di Campovile circa 400mila euro, fognature e depurazione per 4milioni di euro, poi i Pils con la riqualificazione della Collina Castella per un investimento di un milione e mezzo, il Parco fluviale per 3 milioni, opere varie, urbanizzazione e arredo urbano per 2 milioni di euro, la sistemazione delle pendici del viale Roma con la realizzazione di una strada di collegamento col rione San Pietro per circa un milione. Altri due milioni sono previsti invece per la stabilizzazione del versante Santo Stefano, mentre 3 milioni sono da impiegare per uno spazio attrezzato per fiere e mercati in contrada Soverano, quindi un milione per l’edilizia residenziale e pubblica e 2 milioni per interventi idrogeologici nel centro abitato.

Restano poi i fondi da impiegare per lavori relativamente piccoli come gli impianti sportivi, la chiesa al Campo Sportivo, le strade interpoderali, tratti di acquedotto e stabilizzazione di alcuni versanti del centro e della periferia.
Naturalmente si tratta di investimenti programmati per i quali, per alcuni si hanno già i progetti approvati, per altri sono stati inoltrati i relativi progetti.

Rino Giovinco
su: Gazzetta del Sud 05/12/2013