Presidente provincia Cosenza: “Gli effetti del federalismo determinano una situazione grave per l’intero Mezzogiorno”

956

“Gli effetti delle prime misure sul federalismo fiscale determinano una situazione grave per l’intero Mezzogiorno e per la Calabria”. E’ quanto afferma, in una nota, il presidente della Provincia di Cosenza, Mario Oliverio. “Per le cinque Province calabresi -prosegue Oliverio- si registrera’, infatti, gia’ per l’esercizio in corso un minore trasferimento di oltre 36 milioni di euro pari a meno 18 euro per abitante. I Comuni introiteranno minori entrare per oltre 70 milioni di euro, pari a meno 33 euro per abitante. La sola provincia di Cosenza registrerà minori entrate per 11 milioni e 300 mila euro. Nel 2012 i tagli saranno ancora piu’ pesanti e, rispetto al 2011, addirittura raddoppieranno. Come e’ facilmente prevedibile -continua il presidente della Provincia di Cosenza- la situazione che verra’ a determinarsi sara’ insostenibile sia per i Comuni che per le Province calabresi e meridionali. Importanti servizi rischiano di essere totalmente smantellati, i programmi di investimento taglieggiati, gli interventi per garantire l’esercizio delle competenze, compressi. La stessa ordinaria amministrazione sara’ fortemente compromessa. E’ una situazione intollerabile ed inaccettabile. E’ necessario reagire, affinche’ vengano assunte misure e provvedimenti correttivi da parte del Governo e del Parlamento. Dovranno essere assunte iniziative da parte degli Enti locali e delle parti sociali. Nei prossimi giorni -conclude Oliverio- convocheremo una prima riunione con le forze sociali e con gli amministratori locali della provincia di Cosenza. Subito dopo convocheremo un incontro anche con tutte le Province meridionali”.