Piattaforma…tutti dicono no. Ma gli atti?

BISIGNANO Piattaforma sì, piattaforma no, piattaforma chissà. La struttura tecnologica dei rifiuti era ed è prevista a Bisignano, mentre da più parti arrivano smentite. L’amministrazione comunale, nel mese di novembre, aveva annunciato come l’impianto sarebbe stata spostato qualche chilometro più in là, nell’area tra Montalto e Rose, perdendo l’opportunità derivante in termine di sviluppo territoriale e di posti di lavoro ricadenti nell’area bisignanese. Il Pd, invece, ha annunciato il no alla piattaforma parlando di un incontro privato avuto dai dirigenti locali con il presidente regionale Mario Oliverio, con quest’ultimo che avrebbe rassicurato i bisignanesi. Una vicenda per altro già annunciata da qualche elemento del Pd ben prima di questo famigerato incontro. Sta di fatto che a Bisignano ora le acque si sono calmate per gli ambientalisti, mentre tra Pd e amministrazione comunale ci sono stati ben quattro comunicati in materia. La tangibilità materiale della news, trapelata un po’ da tutte le parti, comunque non è arrivata. L’ultimo piano dei rifiuti regionali inerente agli ultimi mesi del 2015, infatti, parlava di un impianto (segnalato con un codice) dalle dimensioni quasi simili a quello previsto per Bisignano: nessun altro luogo è stato segnalato in sostituzione di quello cratense. Si attende, così, una modifica sullo stesso piano, delibere o ordinanze che vadano in questa direzione: abbiamo provato a contattare il presidente regionale Mario Oliverio, ma invano in quanto i messaggi non hanno ricevuto risposta.

Massimo Maneggio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here