Perché aiutare i negozi del centro storico

Letture: 3717

A Natale compra locale

È uno slogan ma anche molto di più. Comprando locale si aiuta chi mantiene una famiglia con sacrificio, anche comprando un pantalone a quindici euro e non un giubbotto a cinquecento, facciamo circolare l’economia. E fidatevi dei commercianti seri, e non di quelli che credono di saper fare tutto e il contrario di tutto.

Il negozio sotto casa

I piccoli alimentari
I negozietti sotto casa di una volta, dove oltre a fare la spesa ci si concedevano anche due chiacchiere, sono in grosse difficoltà anche da noi, sostituiti da anonimi supermercati. I pochi piccoli negozi sopravvissuti sono tuttavia una prova del fatto che le merci non si definiscono solo attraverso i prezzi. Un tempo la spesa nel negozio dietro l’angolo era – accanto a quella al mercato – l’unica possibilità di comprare generi alimentari. Purtroppo, a scomparire non solo soltanto i piccoli “alimentari”, ma anche negozietti di articoli specializzati come le cartolerie, le ferramente e le mercerie. Così, non solo è andata in crisi la rete di approvvigionamento locale.

Più traffico e più rifiuti
Il negozio sotto casa ci offre inoltre la possibilità di comprare esattamente la quantità di prodotto che ci serve, mentre nei supermercati troviamo porzioni preconfezionate e di consequenza con la spesa si producono anche molti più rifiuti.
I piccoli negozi alimentari si trovano un po’ dappertutto nei quartieri e sono facilmente raggiungibili a piedi.  I grandi supermercati invece si concentrano in genere in periferia e sono difficili da raggiungere senza macchina.
La pubblicità ci convince che la spesa serale o del sabato pomeriggio è il modo ideale di occupare il tempo libero di tutta la famiglia. In realtà, proprio di sabato i centri commerciali traboccano di gente e quindi tutto quanto si riduce a un bel po’ di stress e al trasporto a casa della merce acquistata.

Ecco alcuni consigli:

  • acquistare per ogni prodotto solo la quantità necessaria
  • sfruttare i negozietti di quartiere e evitare lunghi percorsi in macchina per fare la spesa
  • in genere, l’alimentari sotto casa usa meno imballaggi del supermercato
  • il negoziante è un esperto che vi può consigliare, evitando che compriate quantità o cose sbagliate
  • i negozi specializzati oltre al prodotto offrono anche consulenza, riparazioni e servizi aggiuntivi successivi all’acquisto.

Curioso che anche il mondo serio delle vendite online abbia capito questo meccanismo: eBay e Confcommercio hanno lanciato un progetto comune per supportare l’ingresso nel mercato online delle imprese dei borghi italiani, promuovendo l’eCommerce come una risorsa che permette di far conoscere le proprie eccellenze in Italia e nel mondo.