Per Greco la piattaforma non si dovrà fare…

La campagna elettorale passa anche dalla valle del Crati e, già per iniziare, si è capito quale sarà il filo che legherà le ambizioni dei politici e le speranze della gente: il rifiuto alla piattaforma tecnologica dei rifiuti. pirillo-de-seta-greco-palermo-300x225 Per Greco la piattaforma non si dovrà fare...Ad aprire le danze, nella sala “Rosario Curia” del viale Roma, ci ha pensato direttamente Orlandino Greco, l’ex sindaco di Castrolibero schierato nelle fila di Mario Oliverio. Ha scaldato la platea e non è stato indulgente nel lanciare alcune accuse: «L’ho detto all’allora sindaco Umile Bisignano: la piattaforma è uno scempio per una realtà che si basa sull’economia agricola. I cittadini non possono essere le vittime di un’amministrazione comunale che si è consegnata a Pino e Tonino Gentile. È mancata, però, anche una sinistra che ha fatto delle battaglie su questo territorio». Non si è parlato solo di ambiente, ma anche di pignoramenti, altra mannaia caduta sulle teste dei cittadini. Così, la mediatrice legale Francesca Pirillo ha così descritto la situazione: «Vi sono degli aspetti ormai tragici a Bisignano dopo i pignoramenti effettuati dalla Cerin, per altro su servizi scadenti, soprattutto nelle zone periferiche». Un altro legale, Gabriella De Seta, si è concentrata sugli aspetti più tecnici, sottolineando ancora una volta come la piattaforma tecnologica porterà soltanto povertà in un territorio agricolo come quello bisignanese

 

masman

1 commento

  1. ‘E mò cà la dittu Greco simu a postu! Cucummari, ma quanti cucummari! Mò è tiampu i cucummari e di tancuozzuli! A Bisignano, grazie a Diu, ci ne simu già tanti!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here