Per cuocere i pomodori si rischia la tragedia

Letture: 2644
R&B Sport

pummaròMONGRASSANO Lasciano sul fuoco la pentola dei pomodori: un incendio distrugge la casa e un trattore. Una tradizione che rischia di diventare una strage quella dei pomodori fatti in casa. Il fatto è accaduto   in contrada Cocchiato, nei pressi della Sp108 nel centro storico di Mongrassano. A darne l’allarme i vicini di casa dopo aver visto il fumo copioso uscire dal fabbricato attiguo all’abitazione dei contadini che in quel momento stavano riposando. Un avvistamento fortuito considerato che i poveri malcapitati sarebbero potuti anche morire d’asfissia. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco del distaccamento di Rende, l’autobotte e i volontari del distaccamento di Mangone diretti dal caposquadra Massimo Guzzo. Le fiamme hanno divorato tutto quello che era all’interno della struttura, il tetto in legno e tegole è crollato, mentre è andato distrutto un trattore parcheggiato all’interno. Gli uomini del 115 hanno evitato una tragedia riuscendo a portare in un posto sicuro una quantità di bombole e una cisterna di gasolio che, probabilmente, sarebbero serviti per cuocere la conserva dei pomodori. Con molta probabilità il fuoco lasciato acceso per la cottura avrà intaccato la catasta di legno, generando l’incendio mandando in fumo 130 metri quadri di abitazione. Ottimo e professionale il lavoro svolto dai vigili del fuoco. Le operazioni si sono protratte per circa due ore. Sul posto sono giunti i militari dell’Arma e il sindaco per assicurarsi che nessuno avesse subito alcun danno.

Massimo Maneggio