Pd, congresso e cambio segreteria

Letture: 2512

Una vittoria morale è quella che rivendicano i renziani dopo l’ultimo congresso luzzese. Al paese luzzese, infatti, vince il fronte solidale verso Franco Laratta: infatti, più del 70% delle schede sono uscite bianche e immacolate, per scelta volontaria atta ad esprimere comunque l’appartenenza al fronte di Matteo Renzi. Il 29% dei tesserati luzzesi ha comunque votato comunque il candidato attuale, Luigi Guglielmelli con il ruolo di delegato provinciale affidato a: Michele Leone, Roberta Sinfarosa, Francesco Vivaqua (ex segretario ds), Francesca Leone,; Giulio Cesare Guccione, Milva Lirangi e Montalto Michele. Il congresso made in Luzzi è stato vivace, con il cambio anche alla guida della segreteria, con Flavio De Barti che lascia il posto di segretario in favore di Angelo D’Acri, eletto quasi all’unanimità dei votanti. Cambio di guardia indolore, dunque, con De Barti che ha anche “benedetto” il suo successore. D’Acri avrà a disposizione un direttivo composto da: Flavio De Barti, Gerardo Sena, Francesco Longo, Luca Ritacco, Luca Ferraro, Michele Leone, Ramona Fazio, Eugenio Montalto, Michele Montalto, Giuseppe Tolmino, Diego Greco, Francesco Ciardullo, Fabio Longo, Giulio Cesare Guccione, Francesco Vivacqua e Andrea Guccione.

Massimo Maneggio