Ondata di freddo in Calabria e fiocchi di neve anche a bassa quota

1144

I venti gelidi nelle regioni del centro sud stanno portando nevicate fino a quote collinari, anche in Calabria. La precipitazione nevosa sta interessando principalmente i paesi silani e su quasi tutti i versanti orientali della regione oltre che su pollino e alcune zone joniche. Primi deboli fiocchi anche a Bisignano, nella Valle del Crati e spolverate di neve segnalate ad Acri, Luzzi e Santa Sofia d’Epiro. Ma il freddo più intenso è atteso proprio per la giornata di oggi dove sono previsti ancora precipitazioni nevose. Secondo le previsioni, le precipitazioni giungeranno in maniera sparsa e con entità debole/moderata specie sul lato ionico tra cosentino, crotonese e catanzarese. La neve potrà scendere fino ai 300/400 metri grazie alla presenza dell’aria fredda in alta quota. Dove non ci aspettiamo piogge o nevicate, si farà sentire invece il freddo. 

Cielo sereno nei prossimi giorni e fino a Capodanno, poi “Il tempo subira’ un radicale cambiamento nei giorni successivi al Capodanno” – spiega Antonio Sanò, direttore de ilMeteo”Infatti l’alta pressione si elevera’ fin verso l’Islanda, favorendo cosi’ la discesa di aria artica sull’Italia. Con l’arrivo di aria piu’ fredda, il nostro mare risponderà con la formazione di una bassa pressione che martedi’ 3 gennaio portera’ maltempo diffuso su molte regioni con neve che potrebbe cadere diffusamente e copiosa su tutto l’Appennino e inizialmente anche al Nordest, a quote molto basse”.

Anas ricorda che a causa delle avverse condizioni meteo: sull’autostrada A3 da Tarsia nord fino a Padula Buonabitacolo e sulla Statale 107 Silana – Crotonese sono obbligatori pneumatici invernali o le catene da neve a bordo.