Nicoletti e Amodio, una dura conferenza contro l’amministrazione

Letture: 6264
R&B Sport

Nicoletti e AmodioCittadini, politici e curiosi ieri sera hanno riempito la Sala “R.Curia” del Viale Roma per assistere alla conferenza stampa dei due ex assessori comunali Lucantonio Nicoletti e Gina Amodio. I due consiglieri hanno espresso i malumori relativi alla maggioranza, e documenti alla mano, hanno voluto dimostrare le varie incongruenze sulle scelte fatte dal Sindaco e dalla sua giunta: dalla casa di riposo, alla depurazione, per finire sulle case popolari.

“Siamo qui stasera perchè in consiglio comunale c’è stato negato il diritto di parola” – ha esordito Lucantonio Nicoletti – “Non vogliamo fare populismo o metterci in vetrina, ma vogliamo appunto dimostrare che non facciamo parole”.

Secondo il consigliere, il Sindaco ha “tradito i cittadini e sta facendo di tutto pur di rimanere attaccato alla poltrona”.

Mi chiedo cosa sia cambiato in questi ultimi mesi e perchè non sarei più in grado di fare l’assessore ai lavori pubblici. Proprio nel momento in cui arrivano i finanziamenti ottenuti con sacrificio. Forse perchè non mi stava bene la delibera del 110” – spiega Nicoletti, che penalizzerebbe la stabilizzazione degli Lsu-Lpu. “Un bando fatto ad hoc per farlo vincere agli amici degli amici. Perchè a questo punto non prendi uno di Bisignano?” – tuona Nicoletti contro il Sindaco.

Ha parlato di incapacità di gestire le varie problematiche comunali e di un “sindaco ricattato” anche Gina Amodio: “Ho ricevuto una revoca senza che il sindaco abbia avuto il coraggio di convocarmi. Questa è la conferma di un modo di amministrare personalistico“. Amodio, ricordiamo, aveva già annunciato tramite social, la sua scelta di dimettersi ed era pronta a farlo nel consiglio comunale. “Ma la maggioranza ha preferito mandare deserta la prima seduta, dimostrando che per loro è più importante sottrarsi al dovere istituzionale per giochi politici“. Parole dure del consigliere Amodio, anche verso l’assessore alla cultura, “in cerca di visibilità”.

“E’ stato un errore non nominare gli assessori in base alle preferenze ottenute – continua Amodio – ma seguendo gli accordi sottoscritti con i vari gruppi politici. Io sono stata la donna più votata della lista, e prima della chiusura delle liste, Lo Giudice mi ha supplicato di candidarmi, essendo stimata dai cittadini. Non voglio più stare con un Sindaco che si fa consigliare, sbagliando e approvando strategie studiate da altri a tavolino, e senza sentire il parere degli altri membri della giunta. Un sindaco indeciso, manovrato e sempre pronto a dire si a chi gli tira i fili da Cosenza”.

Secondo i due assessori, il sindaco sarebbe quindi stato “ricattato” e, “a malincuore avrebbe dovuto firmare le revoche”. “Un burattino non solo delle persone interne, ma anche esterne alla maggioranza” lo definisce Nicoletti.

Una conferenza, dunque, in cui i due consiglieri comunali hanno rivelato i retroscena di una maggioranza il cui progetto di cambiamento, avrebbe “miseramente fallito”, esortando la maggioranza alle “dovute dimissioni”.

La conferenza stampa integrale dei consiglieri Lucantonio Nicoletti e Gina Amodio, sarà trasmessa questa sera 06/05/2019 alle ore 21:15 circa sul canale 115 (RTT) e domani martedì alle ore 14.45.