‘Ndrangheta, tre condanne nel Cosentino

tribunale 'Ndrangheta, tre condanne nel Cosentino

Gatto, di 41 anni, di Cosenza, Perri (56), di Acri, e Marsico (44), di Cosenza, erano stati arrestati nel maggio dello scorso anno al termine di un’inchiesta condotta dalla Dia e coordinata dalla Dda di Catanzaro sulla guerra di mafia. Con l’inchiesta, sfociata nell’operazione Terminator, la Dda ritiene di avere individuato mandanti ed esecutori oltre che dell’omicidio di Sena e del tentato omicidio di Esposito, anche dei delitti di Primiano Chiarello, ucciso nel giugno del 1999 a Cassano allo Ionio e di Francesco Bruni, detto “bella bella”, ucciso il 29 luglio del 1999. Complessivamente, le ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip su richiesta della Dda furono otto. Oltre a Gatto, Perri e Marsico, furono arrestati Francesco Abbruzzese, di 41 anni, di Cassano allo Ionio e Angelo Colosso (38), di Cosenza. Sfuggirono all’arresto, perché già latitanti da tempo, Ettore Lanzino (56), di Cosenza; Nicola Acri (31), di Rossano, e Francesco Presta (51), di Roggiano Gravina.

Fonte: telereggiocalabria

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here