‘Ndrangheta, Magaro’: I bambini educati alla legalità sono un arma vincente

Letture: 2282

Hanno scelto il parco faunistico ”Misasia” a Bisignano (Cs) e come testimonial il presidente della Commissione contro la ”ndrangheta del Consiglio regionale della Calabria, Salvatore Magarò, i bambini – classi 4* – del 2* Circolo di Acri per celebrare il momento finale del progetto Pon legalita’ per il Mezzogiorno, che li ha visti in questi mesi impegnati nella didattica dedicata alla cultura della legalita’.

Proprio a Bisignano, tra alberi veri e animali, su un terreno che si estende per circa 10 mila mq, i bambini dei plessi Pastrengo, Campo sportivo e Seggio, hanno scelto di piantare l’albero della legalita’: sui rami scritte contro le mafie e pensieri per la pace, la giustizia e i diritti.

Un gesto simbolico che i piccoli studenti di Acri hanno saputo rivestire di significati concreti e valori nobili e importanti.

Al Presidente della Commissione contro la ‘ndrangheta gli scolari hanno rivolto molte domande e non hanno risparmiato critiche e suggerimenti. ”La partecipazione dei bambini ma soprattutto la capacita’ di analisi e di discernimento che hanno dimostrato – ha detto Magaro’ – sono la testimonianza di come proprio le nuove generazioni educate alla legalita’ e al rispetto delle regole, siano l’arma piu’ potente contro le cosche e il malaffare. A queste generazioni dobbiamo garantire un futuro concreto e un percorso di agibilita’ reale, attraverso il quale ciascuno di loro, possa trovare la piu’ piena realizzazione assecondando il proprio talento e dando corso alle proprie aspettative”.

Fonte notizia: Asca