Multe salate per chi abbandona i rifiuti

1638

BISIGNANO – Fare la raccolta differenziata non è solo una questione di rispetto dell’ambiente, ma il mancato rispetto delle disposizioni comunali in materia di spazzatura può comportare vere e proprie sanzioni, anche salate. Con ordinanza del 14/12/2016 del Comune di Bisignano, è fatto divieto di abbandono e deposito incontrollato dei rifiuti ai sensi dell’articolo n.192 del T.U. Ambiente.

Come si legge nell’ordinanza emessa dal Sindaco Damiano Grispo: “E’ fatto obbligo ai cittadini o dimoranti, anche esercenti attività commerciali insediate nel territorio comunale, di conferire i rifiuti urbani indifferenziati ed i rifiuti riciclabili avvalendosi dell’apposito servizio di raccolta differenziata comunale, secondo il calendario reperibile presso gli uffici comunale. E’ fatto divieto in tutto il territorio comunale di abbandonare e depositare rifiuti di qualsiasi genere sul suolo comunale e/o suolo privato, nelle acque superficiali e sotterranee, nei tratti di fiumi che interessano il territorio comunale e comunque in luoghi diversi da quelli stabiliti per la raccolta dei rifiuti”.

Per chi abbandona o deposita rifiuti o li mette nelle acque superficiali o sotterranee si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da € 300 a € 3.000 e prevista la pena dell’arresto fino ad un anno. Anche la mancata osservanza della raccolta differenziata sarà sanzionata così come previsto dalle leggi vigenti in materia. L’Amministrazione Comunale, chiede quindi, la collaborazione dei cittadini anche per non andare incontro alle pesanti sanzioni amministrative

Leggi l’ordinanza integrale del 14/12/2016