Mongrassano, Salerno rinuncia a minoranza

Letture: 1127

Comunicato stampa
Con la presente comunico la rinuncia all’incarico di Consigliere di minoranza del Comune di Mongrassano notificatami con protocollo n° 0005053 del 22/09/2021, a seguito delle dimissioni del consigliere Spera Stefano, decisione concordata nel programma di lavoro stilato si da subito dopo la tornata elettorale, con il mio gruppo di appartenenza, Mongrassano Rinasce, cioè una rotazione a metà mandato, mirata a far vivere l’esperienza politica a più persone del gruppo stesso, e rafforzata da cambiamenti nella sfera
personale e lavorativa che non mi permetterebbero di svolgere al meglio la funzione di consigliere di minoranza, figura importantissima atta a garantire non solo l’elettorato tutto ma lo svolgimento
dell’attività amministrativa nel modo più consono ed a beneficio della comunità.
Il tutto svolto nei tempi previsti e per non intralciare le procedure di nomina del consigliere che prenderà il mio posto e al quale faccio sin da ora i migliori auguri di buon lavoro.

Unica nota negativa, il solito attacco mediatico del vicesindaco, che nella sua continua azione atta a screditare e sminuire l’avversario non su contenuti politici e amministrativi ma su illazioni e ironia spicciola da social, e sempre e solo colpendo la sfera personale della persona, ha sottolineato su un post immediatamente alla fine del Consiglio Comunale, dove parlava di una mia presunta “costrizione in tribuna” mentre lui attendeva li in campo….

Se avesse esternato prima il suo desiderio di giocare sul campo, avrebbe potuto avvisarmi prima, magari avrei desistito dal porgere il testimone in questa staffetta, ma il problema è che Mongrassano con ben due campi sportivi ma nemmeno uno è fruibile, e nonostante la sua azione amministrativa da oltre 12 anni, non se ne vede in un futuro prossimo l’utilizzabilità… solo tanti soldi spesi, soldi dei contribuenti, per due strutture che non potrebbero avere come stato d’uso solo il pascolo…. E
chiacchiere.

Poi c’è il campetto di calcetto, quello del proclamo in campagna elettore, dell’imminente avvio dei lavori per la costruzione degli spogliatoi, ma anche in questo caso…… spogliatoi inesistenti…..
o avremmo dovuto parlare della viabilità, per esempio come mai nonostante siede anche tra i banchi del Consiglio Provinciale, le strade di questo Ente (la provincia) che attraversano il nostro comune non  hanno mai visto concrete opere di messa in sicurezza o rifacimento manto stradale….. o potremmo parlare del cimitero, da oltre un decennio in balia dell’abbandono…. o di cosa altro vorremmo parlare?

Questa politica dell’astio a tutti i costi, un po’ da bulletto di quartiere, questa mancanza di unità e di apertura ad un confronto sano e intelligente, non mi appartiene, e la lascio a chi ne fa una  bandiera, ma di sicuro non è un inno del quale io mi vanterei.
Mongrassano Rinasce continuerà il suo lavoro di minoranza, lo farà sempre in modo corretto, istituzionale, e con le competenze a disposizione, senza mai personalismi, Mongrassano Rinasce che
ricordo rappresenta poco e ribadisco poco meno della metà degli elettori, non accetta lezioni di politica da chi la politica la fa anteponendo astio, rancori personali e atteggiamenti vendicativi da untori medievali, o da chi presume di avere l’ampolla della verità.

Augurando un buon lavoro a tutti i membri del Consiglio Comunale in ogni ruolo e incarico.