Minacce ad una Imprenditrice agricola di Bisignano

Lina, imprenditrice agricola di Bisignano, ormai da tre anni lotta per tenere in vita la sua azienda.
Infatti, la signora bisignanese è stata più volte minacciata dalla criminalità organizzata, come nel settembre del 2006, quando qualcuno appiccò un incendio alla sua abitazione e distrusse le serre dell’azienda.

“Le minacce continuano” dice Lina, “ma oltre a questo c’è anche il problema della burocrazia che frena e le tasse da pagare che negli anni si sono accumulate”.
L’azienda si è rivolta alla fondazione “Calabria Etica” che si occupa di solidarietà e distribuzione di fondi alle vittime della criminalità, ma ancora oggi, a distanza di tre anni, la donna non ha purtroppo ottenuto nulla.

L’azienda, o meglio, quello che ne è rimasto, oggi è in ginocchio. Ma Lina, nonostante le difficoltà vuole continuare a rimanere e lavorare a Bisignano e perciò si rivolge alle autorità: “La mia azienda deve tornare a decollare, perchè arrendersi significa morire”

Dm Web di De Marco Fabrizio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here