Il Megafono sposa la linea giovane

Letture: 2128

Fin dal giorno della sua pubblica presentazione, l’associazione “Il Megafono”, ha manifestato come priorità del proprio operato il dispiegamento delle forze giovanili nella valorizzazione del territorio e la piena disponibilità a promuovere una stretta sinergia fra tutti i movimenti, le associazioni, i comitati e i vari gruppi presenti nella nostra comunità in grado di generare una rifioritura sociale, culturale e politica che sia fruttuosa alla vita del nostro paese.

Riportando tale premessa, “Il Megafono” condivide e ratifica gli interventi del Presidente del “Movimento Popolare” Graziano Fusaro e del Vicepresidente di “Bisignano In Movimento” Pierfrancesco Nigro che aprono le porte a un futuro progetto politico sano e rigenerativo che aspiri al benessere della nostra Città ragionando anche da un punto di vista amministrativo.

In veste di associazione culturale e volontaria che riflette fra gli strati giovanili e agisce nei comparti del territorio, “Il Megafono” si esprime nitidamente sull’opportunità di un progetto mirato a rifornire Bisignano di una classe dirigente che sia finalmente rinnovata e determinata a spendersi in maniera esemplare e con mani genuine e operose all’insegna del rilancio del nostro territorio in tutti i settori e a tutti i livelli al servizio dei cittadini e in particolare dei giovani con i quali si vuole formare un’intensa simbiosi di crescita e collaborazione.

A seguito della posizione assunta da “Bisignano In Movimento” e “Movimento Popolare” sull’alternativa da mettere in campo per restituire lustro e nuovo respiro al nostro paese, permeatida un ricambio dirigenziale di natura giovanile, “Il Megafono” esterna la propria iniziale fiducia nella presente proposta che, se realmente rivolta a un cambiamento dell’attuale politica usurata e imperniata sui soliti noti, e alla restituzione del giusto decoro che spetta alla nostra Città, coinciderebbe con un naturale e spontaneo proseguimento della sua vita associativa e tutta la compagine è pronta a sostenerla.

In conclusione, l’associazione si dichiara disponibile all’apertura di un tavolo di confronto nel processo costituente tale progetto per fornire il proprio contributo valoriale e progettuale alla causa e invita le altre associazioni, i movimenti, i partiti e le vari componenti culturali e sociali presenti sul territorio a un’interazione con le forze che hanno già avanzato la loro disponibilità al fine di costruire con le mani della collettività, entro i solidi e ferrei margini prestabiliti nella presente nota, le fondamenta del progetto in discussione.

 

Con speranza e fiducia,
Il Megafono
26/05/2016