Meetup Bisignano: “disoccupati, studenti e fasce sociali a basso reddito tra gli scrutatori dei seggi”

Letture: 2301
R&B Sport


Per le prossime elezioni del 26 maggio 2019, come già fatto in passato, abbiamo presentato la richiesta di inserire la condizione di disoccupazione o del basso reddito in occasione della nomina degli scrutatori.

Tale intervento, considerate le basse somme dei compensi spettanti agli scrutatori (96 euro complessivi), non potrà essere risolutore delle necessità di molti, ma rappresenta un segnale diretto a non lasciare indietro nessuno.

Lo rendono noto gli attivisti del Meetup 5 stelle – Cittadini in MoVimento di Bisignano. Riteniamo che le istituzioni locali dovrebbero rivolgere nei confronti delle categorie più svantaggiate tutte le attenzioni possibili per alleviare sofferenze di natura economica e sociale.
La richiesta è stata inoltrata al sindaco e alla commissione elettorale del Comune che nei prossimi giorni dovrà procedere alla nomina degli scrutatori. Questa iniziativa, già attuata in molti altri comuni italiani, prevede che il Comune pubblichi “un avviso con il quale si invitano gli iscritti al relativo albo a produrre un’istanza di gradimento a svolgere il compito di scrutatore, allegando autocertificazione riguardante lo stato reddituale proprio e/o del nucleo familiare di appartenenza o di disoccupazione”.

Tale iniziativa ha lo scopo di sensibilizzare le istituzioni nei confronti delle esigenze di studenti non lavoratori, inoccupati ed in generale di coloro che vivono una situazione di svantaggio.