Manutenzione mancante negli edifici scolastici comunali

Gli edifici scolastici di proprietà del Comune di Bisignano hanno tutti bisogno di interventi urgenti. Si tratta degli edifici che ospitano la scuola primaria e dell’infanzia, scuola media inclusa.  In particolare, ci sono infiltrazioni di acqua piovana nell’edificio che ospita la Direzione Didattica e in quello della scuola primaria di Collina Castello, infiltrazioni di acqua anche all’edificio di Piano e di Campo Sportivo, disagi innumerevoli per i ragazzi delle materne e delle elementari di Giardini per un grondaia rotta da anni, da sempre sollecitata ma mai aggiustata. In questi edifici l’acqua cade a cascata sui gradini d’ingresso costituendo pericolo per la popolazione scolastica, per i genitori dei ragazzi e per gli stessi insegnanti.  

Inoltre il tetto della scuola primaria di Collina Castello, aspetta di essere riparato da almeno due anni. In questo particolare caso nel dicembre del 2008 era stato lo stesso sindaco, con propria ordinanza, a chiudere la scuola per qualche giorno a causa di infiltrazioni di acqua piovana dal tetto. La scuola fu riaperta con la promessa che in estate sarebbe stato rifatto il tetto.  

Sul problema interviene il capogruppo di Democrazia e Progresso, Francesco Fucile. Insieme al collega Elio Rago ha presentato al sindaco un’interrogazione a risposta scritta.
«Consideriamo legittime proteste, le manifestazioni di preoccupazione dei genitori degli alunni che frequentano le nostre scuole a causa della mancanza di manutenzione ordinaria e straordinaria negli edifici scolastici, negli ultimi due anni. Queste segnalazioni riguardano anche i pericoli causati dal possibile logorio dell’amianto presente sulla copertura di alcune scuole. La pericolosità di questo tipo di materiale si manifesta proprio quando è sottoposto a rotture che provocano la dispersione delle fibre. La scuola è da considerarsi una comunità educativa che rispecchia e si fa carico di tutte le problematiche sociali della cittadina. Sono state regolarmente disattese le continue promesse fatte nei mesi di settembre 2008, giugno 2009 e settembre 2009, e che parlavano di un imminente trasferimento della scuola primaria “Sillitto” nel nuovo plesso in località Campo sportivo. Interroghiamo il sindaco per conoscere, dettagliatamente: cosa ha fatto fino a oggi l’amministrazione per ovviare ai problemi segnalati dalla comunità scolastica, gli interventi che l’Amministrazione intenderà fare per risolvere tali problemi, i tempi per consentire, il prima possibile, l’accesso a strutture scolastiche più idonee allo svolgimento dell’attività scolastica».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here