Neve, il Sindaco Umile Bisignano visita le zone a monte

umile_bisignano_contrade_neve Neve, il Sindaco Umile Bisignano visita le zone a monte

A causa delle condizioni atmosferiche che in questi giorni stanno interessando anche la nostra regione e, particolarmente, la provincia di Cosenza, diverse famiglie di Bisignano che risiedono nelle zone a monte del centro storico sono rimaste isolate sotto una coltre di neve che ha raggiunto 30 – 40 centimetri di spessore.

Quelle popolazioni sono state raggiunte, immediatamente, dal sindaco, Umile Bisignano che ha trascorso buona parte della notte insieme ai suoi concittadini amministrati che si trovavano in serie difficoltà a causa dell’impossibilità di circolare con i propri mezzi e  rifornirsi del necessario e, soprattutto, per far fronte alle necessità urgenti dei loro familiari ammalati.

Una comitiva composta dallo stesso Sindaco, dal suo vice, Damiano Grispo che è anche medico, dal giovane assessore alla Protezione Civile, Andrea Algieri, insieme con il dirigente dei volontari della P.C., cap. Ciccio Littera, sono saliti a bordo del fuori strada in dotazione al personale della P.C. del Comune ed hanno raggiunto, una dopo l’altra, le contrade di Gallici, Pantano, Pezzapiano, Serramato e Pagliaspito per far sentire la vicinanza dell’Amministrazione Comunale a quelle popolazioni e per dare loro ogni possibile aiuto.

Frattanto, con ordinanza sindacale, le scuole di ogni ordine e grado sono rimaste chiuse nei giorni di martedì e mercoledì scorsi.

Mario Guido
su: Ntacalabria

4 Commenti

  1. Egregio Sindaco, per regalare l’uovo di Pasqua mi sembra ancora presto, mentre per la campagna elettorale potrebbe trovarsi in largo anticipo, visto che ancora non ha sciolto il Consiglio e terminato il suo mandato. Ogni tanto, pero, venga a trovarci anche nelle Contrade di Fria, Trentapani, Azzarella e Serre dei Muli! Forse ha paura di fracassare la sua auto? In questo caso, Le invio un consiglio amichevole ossia quello di percorrere il suo tour con un mezzo dell’esercito simile a quello utilizzato in questi giorni in Irpinia.

  2. Quanta faziosità in questo pezzo…ma Vilardi non c’era lì con voi?
    Consiglio al cronista di fare altri tipi di articoli, sulla realtà e il degrado di questa città, come fanno gli altri suoi colleghi delle altre 3 testate. Eternit, buche, ingiustizie…possibile ke nn esista tutto ciò? :/
    Nella zona a monte vi aspettavano come si aspetta il colera quando stai mangiando l’anguria a ferragosto

  3. Hanno trascorso buona parte della notte insieme ai cittadini (di animo buono) a mangiare ” supprissata e sazizza ” – le contrade di Pezzapiana Gallice Pantano …. devono ringraziare l’Amministrazione di Santa Sofia d’Epiro, visto le vicinanze, interviene su ogni problema, da ricordare che il cittadino a monte usufruisce dei servizi del comune di Santa Sofia. – quanta fanaticheria –

  4. Il servile scrivano loda il Sindaco per cose che non esistono…Perché non ci dice che provvedimenti ha in mente per risolvere i problemi di viabilità piuttosto che andare a fare giri elettorali a spese dei contribuenti…VERGOGNA…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here