Luzzi: Un appalto per migliorare la scuola

Un appalto per migliorare l’efficienza della scuola nel periodo 2011 e 2012 è stato indetto nella cittadina luzzese. L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Manfredo Tedesco, ha indetto un bando per la concessione e installazione serbatoi, nonché fornitura gas propano liquido per il funzionamento degli impianti di riscaldamento degli edifici scolastici di competenza comunale. L’appalto ha per oggetto la concessione e l’installazione dei serbatoi Gpl, nonché la fornitura per il funzionamento degli impianti di riscaldamento dei seguenti plessi scolastici: Civita (Capacità Serbatoio 3000 litri), Sergente (3.000 litri) e Timparello (990 litri). La durata dell’appalto è fissata in due anni e la presentazione dei termini scade il 3 gennaio. La ditta aggiudicataria, per la durata del contratto, è tenuta a osservare tutte le norme di legge e le prescrizioni dei Vigili del Fuoco, per quanto riguarda la concessione e l’installazione dei serbatoi, apparecchiature e accessori, e le norme di legge in materia di verifiche periodiche. Tutti i materiali, serbatoi, apparecchiature e accessori usati dalla ditta aggiudicataria rimangono di proprietà della stessa ditta che, alla scadenza del contratto, deve provvedere, a propria cura e spese, alla loro asportazione. Il Comune di Luzzi concederà alla ditta aggiudicataria, per la durata dell’appalto, il diritto di utilizzo degli spiazzi recintati esistenti presso i suddetti plessi scolastici, per l’installazione dei serbatoi fissi completi degli accessori ed apparecchiature previsti dalla legge, al fine di contenere il Gpl (ovvero: riduttori, regolatori, puntazza, treccia di rame, linea gas dei serbatoi all’utilizzo). L’importo a base d’asta dell’appalto è fissato in un euro al litro di Gpl, per un importo complessivo, biennale e presunto, di 30.000 euro iva esclusa. La fornitura presuntiva annua ammonta a circa quindicimila litri con possibilità di aumento o diminuzione in relazione alle effettive esigenze delle scuole interessate e, quindi, all’andamento climatico.

Massimo Maneggio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here