Luzzi: Termina il festival canoro Sambucina

vincitrice-giovani-con-sindaco-300x200 Luzzi: Termina il festival canoro Sambucina

LUZZI – Si archivia con un buon seguito di pubblico la quindicesima edizione del festival “Voci giovani” della Sambucina. Svolto nel teatro all’aperto ai piedi dell’abbazia, la manifestazione non ha deluso le aspettative, con la platea numerosa a godere di una serata fatta di buona musica e sano divertimento. Il festival è stato organizzato dall’associazione culturale-musicale “Corale Sampetrigi” con la direzione artistica del maestro Angelo D’Ambrosio e la partecipazione della Provincia di Cosenza e dell’amministrazione comunale di Luzzi.

Il festival della Sambucina ogni anno propone talenti canori dai nove ai venticinque anni, spesso alle prime esperienze, che si misurano in una competizione priva di ansie e tensioni. Due le categorie in gioco, con i “Giovanissimi” suddivisi nella fascia età dai nove ai quindici anni, e i “Giovani” con la fascia allargata allo standard 16-25 anni. I premi economici rimangono immutati per le due categorie, con la vincita di 150, 300 e 700 euiro in base al piazzamento, e l’opportunità per i vincitori di accedere a due importanti rassegne: il Cantafestival di Aprigliano ospiterà il vincente dei “Giovanissimi”, mentre le selezioni regionali del festival di Castel Monardo accoglieranno il vincitore dei “Giovani”, con possibilità di iscrizione anche per il secondo classificato. Nella prima categoria vittoria per Ida Scarlato, con il brano “Moondance” di Micheal Bublè, che batte Giada Cosenza e Giada Borrelli, che vincerà il premio popolare basato sul televoto con “Tu si ‘na cosa grande”. Grande spirito di fair play anche tra i “Giovani”, con il trionfo di Romilda Cozzolino con “Una ragione di piu’”, brano scritto dal compianto Mino Reitano, mentre sul podio accedono anche Veronica Parasiliti e Cristina Elia.

Da sottolineare anche la partecipazione dei Sineptango, e le esibizioni di altri ragazzi fuori gara, con qualche spunto lirico manifestato nell’aria dei “Pagliacci” e di “Nessun Dorma”. In mezzo, anche l’elezione di “Miss Facebook Luzzi”, con la corona assegnata a Maria Lirangi, e i complimenti del sindaco di Luzzi, Manfredo Tedesco, contento di patrocinare eventi di tale spessore.

Massimo Maneggio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here