L’innovazione dell’e-commerce tra qualità ed efficienza

Letture: 1195


Internet è ormai parte della nostra quotidianità da tempo, e viene utilizzato sempre più spesso per le più svariate necessità. Da qualche anno, anche il mondo del commercio e in particolare degli acquisti si è spostato sul web, rivendicando la sua fetta di modernità a gran voce.

Tale processo è partito a metà degli anni 90 dello scorso secolo, quando i primi e-commerce hanno cominciato a fare capolino sul web, e quando è stato fondato quello che ora è un leader indiscusso della vendita su internet, ovvero Amazon. Ad oggi, gli e-commerce continuano a riscuotere grande successo e crescono in numero. Infatti, all’appello si aggiungono ogni giorno nuovi nomi, come ad esempio Dama srl, una nuova piattaforma di e-commerce.

Parlando in termini numerici, il valore del mercato al dettaglio tramite e-commerce a livello mondiale era di 1.915 miliardi di dollari nel 2016, e ad oggi ha raggiunto i 4.058 miliardi di dollari, arrivando a coprire il 14,6% delle spese totali in un anno.

Una crescita veramente considerevole che non accenna a fermarsi. Ma a cosa è dovuto questo incredibile successo? Vediamolo insieme nei prossimi paragrafi.

 

I vantaggi dell’e-commerce

Innanzitutto, possiamo dire che uno dei principali vantaggi degli shop online è quello proprio di non essere fisici. Può sembrare una banalità, ma non lo è affatto: un negozio fisico ha un costo decisamente maggiore di uno online, a diversi livelli. Infatti, per aprire uno shop fisico è necessario possedere un capitale o comunque, in caso contrario, richiedere un prestito, poiché l’investimento iniziale è solitamente molto corposo. Inoltre, lo shop online elimina anche quelle che sono le spese di un eventuale fitto o delle bollette, oltre a quelle dei dipendenti: può essere tranquillamente gestito soltanto dal titolare.

Ciò è un vantaggio non solo per l’imprenditore che apre l’e-commerce, ma anche per gli acquirenti: se il titolare ha meno spese, avrà meno soldi da recuperare e la merce potrà costare di meno. In più, i soldi risparmiati in questo modo, possono essere investiti in altro modo, per ottimizzare ad esempio i servizi offerti dallo shop o per alzare la qualità delle prestazioni e dei prodotti.

Altro importante vantaggio è il fatto che il pubblico raggiungibile da un e-commerce è potenzialmente infinito, in quanto a differenza del negozio fisico che è ubicato in un luogo preciso, lo shop online è ovunque ci sia una connessione internet.

L’unico limite posto a questa ubiquità è quello caratterizzato dalla consegna e dal trasporto. È chiaro che se alcuni e-commerce più importanti e che sono sulla piazza da più tempo possono essere in grado di arrivare a consegnare i propri prodotti anche in altri paesi, magari anche molto distanti, per gli e-commerce più piccoli questo può essere un problema.

Dotarsi di un affidabile team di corrieri e drivers è in ogni caso molto importante, per garantire consegne rapide e in sicurezza che sono, ovviamente, una priorità per il cliente.

Altro vantaggio dell’e-commerce è la possibilità che da a prodotti di nicchia di raggiungere un vasto pubblico, e quindi di trovare proprio quella clientela particolare in cerca proprio di quell’articolo. Ciò è possibile grazie all’utilizzo di particolari keywords, che digitate dal cliente portano a quel determinato shop online.

Inoltre, è possibile personalizzare i prodotti e il loro packaging secondo il proprio gusto, cosa che non è sempre possibile in uno shop fisico.

 

I servizi offerti dagli e-commerce

Oltre al servizio di consegna e trasporto menzionato precedentemente, più servizi un e-commerce offre e più avrà possibilità di raggiungere il successo.

Un importante servizio da mettere a disposizione dei clienti e che è sicuramente molto apprezzato è quello dell’assistenza clienti. Infatti, è probabile che sia nella fase di acquisto che nella fase di consegna, il cliente possa avere bisogno di aiuto per l’insorgere di un problema, o semplicemente per ricevere chiarimenti o qualsiasi tipo di assistenza.

Un altro servizio molto importante, soprattutto per gli shop italiani che vogliono espandersi anche in Europa, è quello di fornire pagine in lingue diverse, o perlomeno in inglese. Questo è molto apprezzato dai clienti stranieri, in quanto rende più comprensibile e accessibile il prodotto, e crea quella vicinanza e attenzione al cliente che serve a fidelizzarlo.

Allo stesso modo contribuisce alla fidelizzazione del cliente anche il creare una sezione del sito web dedicata all’approfondimento della storia dell’azienda, alla spiegazione dettagliata dell’offerta e dei prodotti. Entrare in questo modo nei dettagli di ciò che si sta per comprare permette al cliente di creare una sorta di legame che contribuisce a spronarlo all’acquisto.

La “vetrina” giusta per il proprio e-commerce

I giovani imprenditori che si lanciano nel mondo degli e-commerce, ma anche i meno giovani che decidono di provarci, devono essere consapevoli che per questo tipo di commercio la giusta sponsorizzazione è fondamentale.

Soprattutto per i prodotti di nicchia di cui sopra, posizionare strategicamente le proprie pubblicità sul web può fare la differenza. Ciò permette infatti di raggiungere i giusti utenti e la giusta clientela che può essere interessata proprio a quel prodotto.

A questo proposito è anche importante scegliere il modo più appropriato di fare questa pubblicità, come comunicare, quale linguaggio utilizzare.  Per questo può essere utile affidarsi ad esperti del settore, soprattutto se non si è molto pratici di queste cose. Più sono accurati tali dettagli, più il risultato sarà soddisfacente sia per il venditore che per l’acquirente.

E parlando di dettagli e di esperti, diciamo che è importante anche la cura del sito web in quanto tale. Questo dovrà essere quanto più possibile chiaro, semplice da utilizzare e avere un linguaggio immediato. Anche in questo caso affidarsi ad esperti del digital è la scelta migliore da fare.