Lettera intimidatoria al consigliere Fucile. Solidarietà da “Nuove Narrazioni”

Letture: 8620

A causa dei fatti sulla casa di riposo, il consigliere comunale Francesco Fucile ha denunciato la ricezione di una lettera minatoria. Lo scorso Dicembre, infatti, Fucile segnalava ai carabinieri le “rilevanti anomalie amministrative” che riguardano la casa di riposo di Bisignano. Da qui, il procedimento del responsabile di settore con la richiesta di revoca della gestione alla società in House “Bisignano Servizi”. Dopo la denuncia, i Carabinieri hanno già interrogato diverse persone che potrebbero essere informate dei fatti.

A seguire il comunicato dell’associazione “Nuove Narrazioni”:
L’associazione Nuove Narrazioni, appresa per mezzo stampa la notizia dell’intimidazione, esprime incondizionata solidarietà al consigliere comunale Francesco Fucile condannando fermamente tutti gli episodi di questo genere. La battaglia politica e lo scontro sulle diverse idee non deve mai trascendere sul piano personale. Bisignano è un grande centro che vanta un glorioso passato e deve fare della cultura e della civiltà il suo punto di forza. Non siamo disponibili ad accettare questo brutto episodio e non deve finire nel dimenticatoio. Noi siamo e saremo sempre dalla parte della legalità, della giustizia e della democrazia.