L’esponente del movimento di Rutelli ha scritto al presidente Loiero

Il coordinatore provinciale di “Alleanza per l’Italia” e consigliere comunale, Francesco Attico, nei giorni scorsi aveva inoltrato richiesta al presidente della Regione Loiero e agli assessori Incarnato e Maiolo, di portare a Bisignano, questo fine settimana, il capo della Protezione civile, Guido Bertolaso. Richiesta subito condivisa dagli esponenti della Regione che, oltre a interessare Bertolaso della situazione, stanno cercando la disponibilità economica sul bilancio della Regione per deliberare interventi straordinari ed economici a favore del territorio.

Questo il testo della missiva di Attico a Loiero: «A causa della grave situazione idrogeologica che si è venuta a verificare, famiglie evacuate, strade interrotte e disagi all’intero territorio, ma in particolare i gravi danni causati al santuario di sant’Umile che rischia il crollo totale, si chiede che Bisignano venga inserita fra i Comuni che saranno attenzionati in questo fine settimana dal capo della Protezione civile Bertolaso e che saranno oggetto di immediati provvedimenti».
Su un altro fronte, però, Attico contesta le gigantografie fatte affiggere dall’Amministrazione comunale in questi giorni: «Si è arrivati all’aberrazione politica più bieca anche di fronte a fatti gravissimi quali quelli del dissesto idrogeologico che sta tenendo col fiato sospeso parecchi cittadini per il pericolo delle proprie abitazioni, la viabilità generale ma, cosa ancora più grave, il Santuario di Sant’Umile che è stato evacuato e gli oggetti sacri, cari ai bisignanesi, non si sa per quale decisione non sono custoditi, in una delle chiese di Bisignano. La cosa più vergognosa sono state le gigantografie fatte affiggere dal Comune che annunciavano la visita di Scopelliti, che peraltro ha snobbato Bisignano non presentandosi, e di Pino Gentile i cui due volti appaiono con viso sorridente.
Manifesti che hanno il solo scopo elettorale. Nessuno è contrario agli spot elettorali, ma ci sembra una speculazione vergognosa e fuori luogo vista la gravità del momento, il sentimento e la preoccupazione che accomuna tutti i cittadini bisignanesi. La preoccupazione di questa amministrazione dovrebbe essere, invece, per come ha già fatto Alleanza per l’Italia, di chiedere alla Regione che Bertolaso oltre a visitare Bisignano inserisca il territorio fra quelli bisognosi di interventi immediati».
A parte Attico, bacchettate arrivano anche dal Pd: «L’Amministrazione comunale, nel profondo della crisi economica e nel profondo dell’emergenza territoriale, non trova di meglio che auto incensarsi con alcuni grandi manifesti che riportano l’immagine della giunta e dei consiglieri di maggioranza su cui campeggia la slogan “mille giorni di buon governo”».
Quindi si evidenziano una serie di problematiche che vanno dalle opere incompiute ai guai giudiziari, al rapporto che questo esecutivo ha con le associazioni e con la città. Sulle vicende del Santuario interviene anche il consigliere comunale Pietro Esposito il quale, dopo avere ripercorso l’importanza del luogo di culto, fa appello al sindaco per disporre «un immediato aiuto economico», magari sacrificando manifestazioni e festeggiamenti.

Rino Giovinco
su: Gazzetta del Sud

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here