L’emergenza rifiuti continua

Letture: 2796

rifiuti-monnezza-cittadellamediocrati

La “Cittadella Mediocrati”, nuovo polo commerciale che si estende nella moderna zona residenziale bisignanese, è letteralmente sommersa dai rifiuti. Non per colpa degli abitanti o degli stessi commercianti, bensì da quella che ormai è diventata una specie di moda malsana, con i bisignanesi che, un po’ da tutti le parti, hanno trovato nella Cittadella un luogo dove lasciare i rifiuti. Bidoni stracolmi e file di rifiuti non sono, di certo, il miglior biglietto da visita per la zona, che già da mesi vive questa angosciosa situazione. Il caldo si avvicina sempre più e urgono delle soluzioni efficaci, per non aizzare anche la disperazione della gente del luogo, ormai stanca di ricevere soltanto parole al vento e ben poche garanzie. Il consigliere di “Bisignano al centro”, Lucantonio Nicoletti, sposa in pieno la causa della Cittadella, sulla questione rifiuti, e cerca il dialogo con l’amministrazione comunale: «La situazione che si vive nella zona commerciale della “Cittadella Mediocrati” è imbarazzante. Nessuno, ovviamente, vuole scaricare le colpe sull’amministrazione comunale, ma si deve porre un rimedio a questo scempio. La mia proposta è quella di eliminare totalmente i bidoni dalla Cittadella e distribuirli in tutte le zone di Bisignano: basterebbe un bidone a quartiere per allievare, almeno, il problema in città. Certo, questo è un passo indietro rispetto alle attuali politiche ambientale, ma forse al momento è l’unico passo che ci consentirebbe di andare avanti».

Il giovane consigliere di Bac, dunque, tiene alta la guardia sulla zona di Cittadella, facendosi portavoce delle 17 attività commerciali. Una proposta, quella di Nicoletti, da tenere in considerazione anche per quanto è successo nelle ultime notti: ignoti hanno dato fuoco ai rifiuti in più parti della città, e in particolare nel centro storico. Il caldo è già arrivato e i rifiuti, con i loro odori insopportabili, non sono più graditi nella cittadina cratense.

Massimo Maneggio
su: Calabriaora