Le giostre tornano a Collina Castello

Cattura2 Le giostre tornano a Collina Castello

Le giostre a Bisignano girano prima ancora di essere montate. In città, i giostrai erano stati già avvisati su un primo cambio di destinazione: le attrazioni non potevano essere più montate sul piazzale di Collina Castello. Si interrompeva, così, una delle consolidate tradizioni che, negli anni, hanno praticamente coinvolto tutte le generazioni bisignanesi: i più piccini attendevano le festività di Sant’Umile per girare sulle giostre e trascorrere una serata di divertimento. Una prima comunicazione, arrivata dal municipio di Collina Castello, era così giunta ai giostrai: «Si comunica ai signori gestori di attrazioni  giostraie – questo è quanto apparve sulla home page del portale web del Comune di Bisignano – che operano nel nostro comune durante i festeggiamenti di Sant’Umile di ogni anno che, a seguito dei lavori di sistemazione della parte sterrata della Collina Castello, che, essendo l’area interessata ai lavori di che trattasi, non sarà possibile installare le attrazioni come avvenuto ogni anno. È stata provvisoriamente individuata per l’eventuale installazione delle attrazioni, il parcheggio a servizio dell’area della collina Riforma su viale Giovanni Paolo II». Il Comune ricordava ai giostrai, inoltre, come anche in futuro non era più possibile istallare le attrazioni nell’area retrostante la palestra comunale di Collina Castello. Il dietrofront su questa decisione è arrivato con una delibera di qualche giorno fa, e dal municipio fanno sapere che: «Su apposita richiesta degli giostrai si sta valutando una soluzione alternativa per una nuova sistemazione sulla Collina Castello anche da parte delle attrazioni». Nella delibera si legge anche che la decisione è giunta anche dopo le sollecitazione dei cittadini, in modo da non avere le attrazioni festive troppe distanti l’una dall’altra. Le giostre, le luci e anche il sano baccano dei giorni di festa tornano a Collina Castello, facendo ovviamente attenzione alla parte interessata dai lavori per il nuovo restyling della piazza bisignanese. Oggi, intanto, la città festeggia il compleanno di Sant’Umile: il 26 agosto 1582 nacque l’allora Lucantonio Pirozzo, figlio di Giovanni e di Ginevra Giardino e già da bambino vennero fuori quelle straordinarie attitudini  che lo caratterizzarono nel corso della sua vita umana.

Massimo Maneggio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here