La maggioranza perde altri pezzi. Oggi il consiglio comunale

Letture: 6840


La notizia era nell’aria già da tempo e questa mattina le voci che circolano sono sempre più insistenti. L’assessore Gina Amodio starebbe per rimettere le quattro deleghe che le erano state assegnate dal sindaco Lo Giudice.

“Non c’è peggior dittatura, di una falsa democrazia” aveva commentato Venerdì scorso su Facebook, lasciando presagire un cambiamento nella maggioranza da lì a poco. Così l’assessore Gina Amodio è pronta a lasciare le deleghe alle Politiche Sociali, Salute, Sanità e Trasporti già oggi, proprio nel giorno del Consiglio Comunale.

Da quanto si apprende, l’assessore ha motivato la sua scelta con l’incapacità del Sindaco di prendere decisioni. “C’è chi li prende al suo posto ed io non ci sto”. 

Una decisione maturata con tempo, già lo scorso 12 Aprile quando si diceva pronta a lasciare: “Non sono attaccata alla poltrona. È una decisione spontanea, sofferta, meditata e ponderata” e nell’ultimo consiglio Comunale aveva annunciato i suoi dubbi sulla qualità di questa squadra di maggioranza”.

Amodio avrà sicuramente modo di ufficializzare e motivare il lascito delle deleghe nel Consiglio Comunale odierno, previsto alle ore 17.00 dopo che la prima convocazione di Venerdì scorso è andata deserta. “Stasera mi hanno impedito di parlare e di esercitare il mio sacrosanto diritto politico” – spiegava Amodio: “Quindi lasciare l’incarico di portare avanti il lavoro di una maggioranza che non mi rappresenta più”.

Avrà modo di far conoscere le sue posizioni anche Lucantonio Nicoletti, che dopo essersi visto privare della delega ai lavori pubblici si preannuncia sempre di più verso l’opposizione. Così come la consigliera Francesca Coschignano che non ha nascosto il malessere politico, lasciando le deleghe alle Pari opportunità e Associazionismo.