La BCC Mediocrati festeggia 110 anni

immagine-storia-BCC-Mediocrati-De-Cardona La BCC Mediocrati festeggia 110 anni

La Banca di Credito Cooperativo Mediocrati ha celebrato il suo 110° anniversario. Tra le pochissime banche ultracentenarie attive a sud di Roma, unica in Calabria, la BCC Mediocrati affonda le sue radici più antiche nella Cassa Rurale di Bisignano, fondata nel 1906 su impulso di Don Carlo De Cardona, che ne divenne anche presidente del Collegio Sindacale.

L’attuale denominazione è stata acquisita alla fine del secolo scorso, nel 1999, a seguito della fusione di tre banche in bonis: le BCC di Luzzi, Rota Greca e Bisignano.

L’eccezionale evento è stato celebrato con una serie di eventi: L’inaugurazione della scultura “Lady B” di Silvio Vigliaturo. La statua, in vetro e acciaio, posizionata dinanzi al Centro Direzionale della BCC Mediocrati; Un raduno bandistico; Un convegno sul tema “110 anni di valore al tempo del’Unione Bancaria e della Riforma”; Spettacolo teatrale sulla vita di Don Carlo De Cardona organizzato dai giovani soci BCC Mediocrati; Concerto-tributo a Fabrizio De Andrè del gruppo musicale I Maltesi.

Le Celebrazioni si sono concluse domenica 26 giugno, alle ore 18.00, nella la Cattedrale di Bisignano, con la Santa Messa officiata da Mons. Salvatore Nunnari.

“In 110 anni – ha dichiarato il presidente Nicola Paldino – lo scenario di riferimento è cambiato molte volte. I seguaci di De Cardona hanno sempre avuto l’obiettivo di rafforzare la cooperazione tra le persone per costruire una forza comune. Raccogliendo quella eredità lavoriamo per consegnarla alle future generazioni intatta nei valori e forte nei mezzi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here