Incidente sulla provinciale. Muore un motociclista

motociclista-luzzi.12012r-300x176 Incidente sulla provinciale. Muore un motociclista

Tragico incidente della strada ieri pomeriggio in contrada Petrini di Luzzi. Il sinistro si è verificato sulla Provinciale 234, in prossimità della linea di confine fra Bisignano e Luzzi. Il tranquillo pomeriggio di sole è stato interrotto da un terribile boato mentre le lancette dell’orologio erano posizionate fra le 16.30 e le 17. Un’auto ed una moto si scontrano. Purtroppo il bilancio è drammatico: un morto ed un ferito. Ai soccorsi, prontamente giunti sul posto, allarmati dalle auto in transito e dai residenti, la situazione è apparsa nella sua reale gravità fin da subito. Sull’asfalto c’era il corpo senza vita di Luigi Violetta, 55 anni di Acri, che percorreva quella strada ìa bordo della sua moto, una Custom, lo stile è quello americano, diretto verso Bisignano.

Lui, amante delle due ruote, per cause ancora in corso di accertamento, è finito contro una Opel Corsa che proveniva in senso contrario, guidata da una donna di Luzzi, ricoverata al nosocomio cosentino. Violetta, imprenditore di Acri, molto conosciuto nella zona anche per il suo lavoro (come riferisce la corrispondente di Acri, Rosanna Caravetta, ndr), lascia la moglie e due figli. Purtroppo i medici del 118 hanno potuto solo constatarne il decesso. Inutile il trasporto in elisoccorso all’Annunziata. Oltre al 118, sul posto sono prontamente arrivati i carabinieri, la polizia provinciale ed i Vigili del fuoco. Dopo il soccorso alla donna che era alla guida della Opel, in evidente stato di choc, trasportata anche lei al nosocomio cosentino, i militari dell’Arma hanno effettuato i rilievi, fotografata la scena e redatto il primo rapporto da inviare alla Procura della Repubblica di Cosenza che ha già aperto un apposito fascicolo per accertare i fatti e ricostruire l’accaduto. Infatti, il Pm presso il Tribunale di Cosenza, dottoressa Donato, alla quale l’inchiesta è stata affidata, in attesa della ricostruzione dell’incidente, ha disposto l’esame esterno sul corpo dello sventurato motociclista, prima di decidere se procedere anche con l’esame autoptico.

Il corpo di Luigi Violetta è stato portato all’obitorio dell’ospedale civile dell’Annunziata, a disposizione dei medici legali. La notizia della tragica morte di Violetta, ha sconvolto la comunità acrese dove l’uomo era residente. Messa da parte la politica, è in corso la campagna elettorale per le amministrative, in città non si parla d’altro. In giornata si dovrebbe sapere anche la data dei funerali, che sarà fissata solo dopo che il magistrato avrà disposto la rimozione della salma dall’obitorio cosentino. Purtroppo, la zona di Pertrini di Luzzi e l’intera tratta della provinciale 234 è tristemente famosa per altri incidenti mortali. Infatti, non è la prima volta che quel tratto di strada resta insanguinato. Altri incidenti mortali, anche recenti, vengono alla mente. Ora, si azzarderanno ipotesi e si faranno supposizioni. Ma una cosa resta certa: che una famiglia ieri è piombata in un dolore inaspettato per l’ennesima vittima della strada, a prescindere dalla dinamica, e che una donna, che sicuramente aveva altri progetti, rivedrà chissà per quanto la triste.

Rino Giovinco
su: Gazzetta del Sud

Dm Web di De Marco Fabrizio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here