In declino il centro storico di Bisignano

corzo_mazzini_bisignano In declino il centro storico di Bisignano

Il problema dei centri storici che preoccupa tutti  coloro che, a vario titolo, si curano della cosa pubblica e , soprattutto, i cittadini che ci vivono, diventa sempre più impellente e le poche iniziative ideate per fermarne il progressivo decadimento ed abbandono, sembra che non riescono ad ottenere risultati positivi.

Il centro storico di Bisignano che, per certi aspetti, ha conservato i caratteri originari  di quando la cittadina della Valle del Crati era un grosso  borgo medievale, dominato dal massiccio castello feudale, ora  completamente scomparso a causa dei numerosi e disastrosi eventi sismici che si sono verificati negli anni e nei secoli trascorsi, secondo gli osservatori più esigenti, sarebbe già in declino specialmente nel settore delle attività artigianali e commerciali.

I laboratori artigiani che un tempo, numerosi, aprivano le loro porte sulle strette e tortuose “ vinelle “ del centro storico, sono ormai definitivamente scomparsi insieme alla  cultura di un apprendistato primitivo che si basava sull’arte dei maestri  falegnami, fabbri, sarti e sui loro discepoli destinati a perpetuare la tradizione ed il mestiere.

Anche le attività commerciali sono sul punto di scomparire del tutto.

Sono ormai pochissimi i negozi di vicinato che ancora resistono nelle vie del centro storico  svolgendo la loro utile attività a favore dei meno abbienti e soprattutto delle persone anziane e sole che non possiedono mezzi di trasporto e non  possono andare lontano dalla loro casa.

Nel solo lungo tratto di Via Vittorio Veneto, una volta la zona commerciale per eccellenza di Bisignano, oltre venti esercizi  hanno chiuso, da tempo, i battenti e quelli che  rimangono vivacchiano stancamente cercando di resistere alla pressione dei grandi centri commerciali ubicati nella zona a valle.

Anche le case di abitazione risentono di questa situazione e sono sempre più numerose quelle che, giorno per giorno, rimangono vuote o abbandonate dai proprietari che preferiscono spostarsi a valle dove trovano più spazio, il posto per la loro auto e la comodità di ben tre grossi centri commerciali dove fare la spesa, magari ogni settimana o ogni mese.

Ed è nella zona a valle che è sorto recentemente un intero rione con centinaia di appartamenti e in continuo sviluppo denominato “ Cittadella Mediocrati “  sulla  via di Corso d’Italia dove hanno trovato nuova ubicazione piccoli negozi e botteghe artigiane che prima si trovavano nel centro storico.

Mario Guido
su: Ntacalabria

Dm Web di De Marco Fabrizio

1 commento

  1. Il declino a Bisignano non riguarda solo il centro storico! De-clì-no: perdita di forza, di vitalità; diminuzione di prestigio, di potere, d’immagine, di contenuti, di cultura, di libertà, di uguglianza, di democrazia…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here