Imprenditori bisignanesi scrivono a Scopelliti: ”Siamo in ginocchio senza fondi PSAI”

Di seguito la lettera aperta degli imprenditori:
Siamo un gruppo di imprenditori dell’area industriale di Bisignano, in provincia di Cosenza, anche noi coinvolti e interessati dalla misura 7.1.1.1. del POR, Psai,

CHE E’ STATA DI FATTO RICHIAMATA dal ministro Barca nell’ambito della cosiddetta coesione sociale che tanta coesa e coerente non è.

Anche noi, come gli imprenditori di San Marco Argentano e Piano Lago, per la provincia di Cosenza, e tanti altri di diverse province calabresi, stiamo aspettando.

Aspettiamo che il governo regionale approvi una delibera , da mandare poi all’autorità di bacino ( quanta burocrazia c’è in Calabria e nelle Regioni !) affinché il PSAI venga rifinanziato per l’importo di 37,3 mln di euro .

Di questi, 13 sono destinati alla provincia di Cosenza e servirebbero per la messa in sicurezza e il completamento infrastrutturale e per la rete dei servizi coordinati .

Abbiamo aspettato che finissero queste elezioni per rivolgerci direttamente a Voi, al fine di evitare ogni tipo di strumentalizzazione .

Ora che è tutto passato ( almeno per qualche mese..) vi chiediamo un atto di efficienza e di efficacia con l’approvazione del nuovo Piano .

Sarebbe un peccato perdere questi finanziamenti considerando che , come aree industriali, siamo in pratica abbandonati.

Lasciarci in ginocchio non è una cosa positiva in un momento in cui bisogna fare sforzi per non far chiudere le imprese .

Attendiamo veramente che si possa risolvere , con una delibera, un problema annoso e che non si perda un’opportunità così importante

Distintamente

Vanni Caparelli , Pier Paolo Boscatelli, Fabrizio Tenuta, Umile Boschignani, Umile De Carlo

(Fonte: Strill.it)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here