Impianto di smaltimento, sorgerà nel cosentino?

impianto-smaltimento Impianto di smaltimento, sorgerà nel cosentino?

Rifiuti, si cerca l’area dove ubicare l’impianto di recupero e riciclaggio spinto previsto nell’area nord della Calabria. L’assessore all’ambiente della Regione Calabria ha inviato una lettera ai sindaci di Tarsia, Spezzano Albanese, Bisignano, San Marco Argentano, Roggiano Gravina, Altomonte, Firmo, Lungro, Saracena, Santa Sofia D’epiro, S. Lorenzo del Vallo, Terranova da Sibari, missiva relativa alla manifestazione d’interesse di un sito dove far abitare quella che nel linguaggio tecnico si chiama “piattaforma”. L’idea è quella di “potenziamento e valorizzazione della raccolta differenziata. In particolare il progetto prevede la realizzazione di un impianto corredato da una linea d’intervento della frazione secca, un impianto di compostaggio di qualità. Ai comuni dunque spetterà dichiarare la propria disponibilità ad ospitare il sito. L’area , dove abiterà l’impianto deve avere precise caratteristiche: due ettari di terreno preferibilmente pianeggianti, da destinare alla sola parte impiantistica, opportuni ed agevoli collegamenti alla viabilità principale e secondaria.Inutile dire che il territorio che deciderà di rispondere all’appello della Regione usufruirà di incentivi. E’ l’occasione della svolta nel settore. Un progetto che , se attuato- evidenziano infine da Catanzaro- porterà nuova occupazione e maggiore qualità della vita.

Fonte: Gazzetta del Sud

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here