Il sindaco prepara il rimpasto di giunta. Rischiano la poltrona molti assessori

bisignano-giunta-comunale-2012-300x225 Il sindaco prepara il rimpasto di giunta. Rischiano la poltrona molti assessori

L’amministrazione comunale guidata da Umile Bisignano, sta facendo passi importanti per cercare di imboccare la strada giusta per dare alla città oltre ai servizi essenziali, anche opere di un certo rilievo come l’apertura del museo di arte sacra e della liuteria. Più volte il sindaco ha avuto modo di dire che per raggiungere risultati importanti c’è bisogno di uno sforzo che va oltre l’abituale e che gli assessori devono impegnarsi e produrre perchè “il lavoro di squadra è fondamentale”. L’Amministrazione in carica è stata eletta lo scorso mese di maggio. A poco meno di un anno di attività la notizia è di quelle che fa scalpore: si parla di rimpasto di giunta. Naturalmente sono voci di corridoio non confermate ma, piuttosto attendibili.

Per quello che è dato sapere il sindaco vorrebbe mischiare le carte ed arrivare anche alla sostituzione di qualche assessore per ridare maggiore impulso al suo esecutivo ed essere anche da monito per quelli che hanno assunto responsabilità ed incarichi “formali”, senza il necessario impegno e lavoro, che magari si sentono “autonomi” senza condividere sforzo e produttività. Il sindaco chiederebbe maggiore partecipazione alla vita amministrativa e gestionale dell’ente, la programmazione per singolo assessorato ed anche il reperimento dei fondi necessari per le iniziative programmate. Insomma un lavoro reale, sopratutto di squadra.

Nomi al momento non se ne fanno anche perchè il sindaco non avrebbe condiviso con molti la sua decisione che starebbe, invece, maturando piuttosto in solitudine. Già nel 2010, ad un anno dalle elezioni amministrative, a sorpresa, aveva revocato le deleghe al suo vice sindaco ed assessore al bilancio Antonello Gallo ed all’assessore alla cultura Franco Russo permettendo l’ingresso in giunta di due consiglieri di opposizione Mario Umile d’Alessandro e Fernando Bisignano.

Le elezioni amministrative dello scorso maggio hanno riconfermato Umile Bisignano alla guida della città. La nomina degli assessori ha rispettato gli accordi pre elettorali, del “chi prende più voti”, squadra che oggi vorrebbe “ritoccare”. C’è anche chi azzarda l’ipotesi che c’è qualcuno già pronto tra i banchi delle opposizioni a salire i gradini della maggioranza. Così la storia si ripete.

L’esecutivo attuale è formato da Andrea Algieri (Lavori pubblici – Protezione civile);
Fernando Bisignano (Urbanistica e Arredo Urbano);
Mario Umile d’Alessandro (Servizi Sociali – Lavoro – Cooperazione – Rapporti Enri Locali – Politiche Comunitarie – Emigrazione ed immigrazione – Toponomastica – Segnaletica Informatizzazione);
Francesco Falcone (Agricoltura – Agriturismo – Verde pubblico – Commercio – Industria) e
Damiano Grispo (Ambiente – Sanità – Pubblica Istruzione – Cultura – Partecipazione – Affari religiosi) con incarico di vice sindaco.

Rino Giovinco
su: Gazzetta del Sud

Dm Web di De Marco Fabrizio

3 Commenti

  1. SAREBBE, una vergogna se un consigliere giovane dell’opposizione se ne passi nell’attuale maggioranza..Pensa che se questo sarà vero, ti brucerai e non comanderai nulla…
    Fai una CORRETTA opposizione, i tuoi concittadini lo apprezzerebbero tanto ed alle prossime elezioni ti rivoteranno…. se no la tua carriera politica INIZIA e FINISCE qui…..
    PENSACI… sei il futuro…
    DIMOSTRA a tutti che esiste un’altra politica, non solo quella del portafoglio…

  2. Il giovane che volesse saltare dai banchi dell’opposizione a quelli della maggioranza è facilmente individuabile nelle fila di una minoranza che a Bisignano concretamente non è mai esistita se non per qualche eccezione. Non credo che tale presunto passaggio sia il frutto di decisioni prese dal diretto interessato ma chi muove le leve di un progetto così ignobile è una gestione che da quest’ultimo purtroppo viene quotidianamente rappresentata. Per il neo Consigliere l’occasione è veramente ghiotta se si pensa che passare al servizio dell’Umilissimo significa fare salti di qualità nel pubblico ma sopratutto nel privato.

  3. Caro Alberto, forse tu mi capisci.. ma come fa un giovane emergente, che ancora ha tutto un futuro.. a mettersi sotto la dittatura……. SIAMO LIBERI…
    SPERO che il giovane consigliere rifletta bene a quello che fa, lasciando stare lo stipendio e metta al primo posto la DIGNITA’…..
    Un appello mio personale va a questo consigliere, rimani dove sei, perchè la gente sta apprezzando il tuo operato e sicuramente DISPREZZERA’ l’inciucio, un appello lo faccio alla tua famiglia che ti ha valorizzato tanto durante la campagna elettorale, disprezzando di fatto l’attuale sindaco ed ora per soldi vi VENDETE…
    DIGNITA’…..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here