Il Problema degli Anziani

Che la popolazione italiana sia costituita, per la maggior parte, da over ’60 e oltre era noto da tempo, così come è nota la crescita zero che caratterizza, purtroppo tutto il Bel Paese.
Questi dati sono ancora più marcati a Bisignano dove più  dell’80% della popolazione residente ( 10.350 circa ) hanno superato i sessanta anni di età.

Secondo alcune previsioni, fra dieci anni, la popolazione degli anziani raggiungerà il 90% nella cittadina della Valle del Crati dove, attualmente, si contano circa 375 cittadini che hanno superato gli ottanta anni.
A fronte di questi dati nessuno si interessa, particolarmente, degli anziani che rappresentano, tuttavia, una problematica di notevoli proporzioni.

A favore delle persone anziane bisognose di particolare assistenza o che sono rimaste sole, svolge la sua opera meritoria la Casa di Riposo “ V. Giglio “ che. da qualche tempo, è considerata, a giusta ragione, il fiore all’occhiello dell’attuale Amministrazione Comunale per la qualità e la bontà dei servizi che la struttura è in grado di fornire.
 Sono in via di attuazione progetti finalizzati all’assistenza domiciliare agli anziani che, per forza di cose, potranno riguardare un ristretto numero di queste persone.
La stragrande maggioranza degli anziani di Bisignano vive, per fortuna, in seno alla propria famiglia e può  ancora contare sull’affetto dei propri familiari che non fanno mancare la loro assistenza.

 Ciò che manca alla maggior parte degli anziani di Bisignano è un centro di accoglienza dove poter condividere esperienze, dove poter trascorrere qualche ora di tempo insieme, magari giocando a carte, leggendo il giornale e semplicemente discutendo del più e del meno.

Centri vicini a Bisignano, come Luzzi, Tarsia, Torano ed altri sono dotati di Circoli per anziani che svolgono attività  di carattere sociale, culturale e ricreativo.
La partecipazione alle  attività svolte da questi Circoli rende gli anziani autonomi, padroni della loro vita, li fa sentire ancora utili alla società.
Desiderosi di impegnare il proprio tempo in qualcosa di utile, gli anziani di Bisignano, attraverso una loro rappresentanza, hanno deciso di chiedere al Sindaco della città la concessione di locali idonei dove sistemare la sede del loro circolo che potrebbero essere reperiti nella struttura destinata, appunto, a luogo di aggregazione sociale, in via di realizzazione nella centralissima Viale Roma, vicino la sede della Biblioteca Comunale.

Mario Guido

2 Commenti

  1. Una semplice domanda: se l’80 % della popolazione ha superato i 60 anni che senso ha un centro di accoglienza? Costruiamolo per il resto della popolazione piuttosto ( il 20% degli under 60)!

  2. ahaha è vero…. piuttosto penso che bisognerebbe concentrarsi sugli “under 60” e invogliare i giovani a restare a Bisignano quindi creare posti di lavoro e far crescere questo 20%… perchè ne và del futuro del paese…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here