Il Megafono dice no ai botti di capodanno

In base ai principi del nostro manifesto, noi membri dell’Associazione “Il Megafono” siamo prontamente vicini alle tematiche ambientali inerenti al territorio locale e vogliamo dunque farci carico di una proposta di civiltà.

Le tradizioni sono per noi importantissime, ma bisogna osservarle nel rispetto dell’ambiente e della sicurezza di chi lo vive.

Sono moltissimi i ragazzi e i bambini che ogni anno rimangono feriti a causa di petardi e quant’altro. Sono in numero ancora maggiore gli animali in stato di libertà come gli uccelli e gli animali selvatici trovati dai centri di recupero privi di vita per le strade, e quelli domestici che vista la particolare sensibilità restano traumatizzati dai boati o muoionoa causa di malori.

Queste manifestazioni di giubilo rappresentano dunque una fonte di terribile sofferenza per gli stessi animali, un’usanza pericolosa per l’incolumità non soltanto degli animali ma anche dei cittadini, come testimoniato peraltro dai consueti “bollettini di guerra” di Capodanno.

Esistono modi alternativi per regalare alla Città una notte di festa e di buon augurio.

Per questi motivi, al sindaco f.f. e ai signori amministratori

CHIEDIAMO

che venga emanata un’Ordinanza che vieti spettacoli pirotecnici pubblici e privati nei quali sia previsto l’utilizzo dei “botti” sul territorio comunale come tante altre Città e comuni italiani hanno già osservato, sostituendoli con spettacoli pirotecnici figurativi e con altre iniziative rispettose dell’ambiente e dagli animali.

Certi che in relazione all’oggetto, Lei e l’amministrazione prendiate i dovuti provvedimenti,      La ringraziamo anticipatamente.

Dm Web di De Marco Fabrizio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here