Il governo interverrà per la frana al Santuario di Sant’Umile

Si registrano interessanti novità sul fronte del santuario di Sant’Umile che, dopo lo smottamento di due domeniche fa, comincia a ritrovare uno spiraglio per il futuro. Una giornata particolarmente importante è stata quella di ieri, dove nella cittadina cratense si attendeva l’arrivo di Guido Bertolaso. Il capo della Protezione Civile è stato raggiunto proprio a Rogliano dal sindaco Umile Bisignano che ha illustrato la preoccupante situazione del Santuario, il simbolo della città con secoli di storia.

Sono arrivati le giuste rassicurazioni in merito, con Bertolaso che ha garantito tutto l’appoggio possibile, e impossibilitato a raggiungere la cittadina cratense, visionerà la situazione volando sul territorio. Della situazione del Santuario si è interessato anche il Prefetto che oggi visiterà proprio il luogo della frana, con un incontro previsto a mezzogiorno circa. Soddisfazione per tutti e in particolarmente per l’amministrazione comunale che sente la vicinanza delle istituzioni dopo i recenti accadimenti. Il santuario è stato già visitato dall’onorevole Pino Gentile, dal presidente della provincia cosentina, Mario Oliverio e da Mario Maiolo, mentre nei prossimi giorni potrebbero aggiungersi altri politici nel diffondere la solidarietà alla cittadina cratense. Della situazione del Santuario e di possibili interventi su di esso, si registra anche l’intervento del governo Berlusconi, e in particolare il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali, Sandro Bondi. L’ex esponente del Partito Comunista Italiano avrebbe in mano tutta la documentazione su quanto accaduto, con un accurato corredo fotografico, e in nome del Governo ha promesso di fare qualcosa per salvaguardare uno dei simboli della nostra Regione.

Massimo Maneggio
su Calabriaora

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here