Il Cosenza batte la Lucchese in nove uomini

LU-CS-150x150 Il Cosenza batte la Lucchese in nove uomini

Il Cosenza batte la Lucchese per 1 a 0 grazie alla rete su rigore di Mazzeo al 31′. I cosentini in 9 contro undici dal 29′ del secondo tempo, riescono a strappare la vittoria, contro una Lucchese poco lucida una volta in superiorita numerica, e che nel primo tempo ha sofferto molto la disposizione tattica degli ospiti. Stringara vince la sfida tra i mister.

Il Tabellino LUCCHESE – COSENZA: 0-1

Marcatori: 31’rig. Mazzeo

Lucchese: (3-5-2): Pardini; Baldanzeddu, Lollini, Bertoli (26’st Taddeucci); Petri; Carloto, Costantini (10′ Costantini), Piccinni; Michelotti(10′ Grassi); Marotta; Biggi.

(Pennesi, Mariotti, Bova, Pera) Allen. Favarin

Cosenza:(3-5-2) Petrocco; Di Bari, Fanucci, Raimondi; Giacomini, Roselli (29’st Fogolari), De Rose, Musca, Degano; Mazzeo(14’st Daud), Essabr(20’st Matteini).(De Luca, Scarnato,Coletti, Olivieri) Allen. Stringara
Arbitro: sig.Luca o di Brescia
Ammoniti: Biggi, Raimondi,Degano, Essabr, Roselli, Petrocco
Espulsi: Degano al 25’st per somma di ammonizioni, 29’st Matteini per gioco violento

Stringara ex allenatore della Lucchese e mister del Cosenza commenta così la gara: “Ho visto tre partite oggi, la prima è quella del primo tempo, una gara che abbiamo giocato molto bene, dove potevamo fare due o tre gol. La seconda è quella della ripresa e non il Cosenza non mi è piaciuto affatto, abbiamo sofferto troppo il ritorno della Lucchese e non ci sta che una gara così cambi di punto in bianco.L’ultima partita è quella che abbiamo giocato mercoledi quando abbiamo provato in allenamento a  difenderci in area e stata una scelta azzeccata visto che oggi in 9 abbiamo difeso benissimo.” Alla domanda sulla marcatura a uomo di Musca su Carloto risponde così ” Era una scelta che avevmo preparato per Grassi, poi in campo c’era Carloto e abbiamo spento comunque il giocatore di maggiore qualita a centrocampo, lo abbiamo fatto molto bene e si è visto.” Sul giallo del rigore commenta con queste parole “l’arbitro ha visto l’assistente sventolare ed ha concesso rigore, poi quando si sono chiariti ha capito che sventolava per il corner e non per il rigore.” Infine sulle espulsioni“Due espulsioni – afferma – che ci possono stare, forse ci doveva stare anche quella di Biggi quando, nel primo tempo, già ammonito si e portato avanti la palla con la mano.”

Nel prossimo turno di Lega Pro B, il Cosenza ospiterà in casa il Pisa.

Classifica: Atletico Roma, Lucchese, Taranto e Virtus Lanciano 10, Cosenza e Nocerina 9, Foligno 8, Juve Stabia, Foggia, Viareggio e Benevento 7, Gela 6, Andria e Ternana 5, Pisa e Cavese 3, Barletta 1, Siracusa 0

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here