I socialisti di Bisignano al congresso nazionale del PSI a Fiuggi

1262

‘Una convenzione Nazionale liberal-socialista di cui faranno parte Partiti, movimenti, pezzi della società civile, che si riconoscono nella cultura laica e riformista’. Queste le conclusioni di Riccardo Nencini, Segretario del PSI, al Congresso Nazionale Socialista che si è tenuto a Fiuggi il 2-3-4 scorsi. ‘Equità, riforme Istituzionali, con l’elezione diretta del Capo dello Stato e attenzione alle tante, troppe ‘DISEGUAGLIANZE DI DIRITTI che ci sono in Italia, prima fra tutte quelle che investono 3 Milioni di Giovani Precari, molti dei quali laureati, invisibili anche per il Sindacato’.

Un progetto ambizioso che parte dai giovani, dunque e di giovani a Fiuggi ve ne erano tanti.

Nutrita la delegazione cosentina socialista al Congresso: Gianni Papasso, Franz Caruso, Peppino Graziadio, Giovanna D’ingianna,Teresa Groccia,Sonia Gradilone, Antonio Sposato, Pierino Lopez, Giovanni Oliverio, Francesco Madeo, Scipione Roma,Francesco Meringolo, Mattia Caruso,Anna Falcone.

Presente anche il segretario regionale del PSI Luigi Incarnato, il quale ha partecipato da membro della segreteria nazionale, soffermandosi anche nel suo applaudito intervento, sulle difficoltà del mezzogiorno e sullo sguardo, che l’Italia, ma anche l’Europa tutta deve rivolgere al mediterraneo. Una delle tante proposte messe in campo da Luigi Incarnato per la nostra regione, è quella legata alla creazione di un tavolo di lavoro permanente che con la collaborazione di tanti esperti, formulerà proposte concrete per la creazione di nuove opportunità di lavoro legate per es. alla difesa del territorio. In un territorio idro-geologicamente dissestato, con il 10% delle risorse che si spendono per l’emergenza si potrebbero creare nuovi posti di lavoro e mettere in sicurezza i nostri centri abitati’.

A margine dei lavori del Congresso, si è tenuta l’Assemblea Nazionale della Federazione dei Giovani Socialisti. Con la supervisione della neo-eletta Segretaria Nazionale FGS Claudia Bastianelli, sono stati integrati i nuovi organismi nazionali che vedono la Calabria rappresentata da tre membri: oltre a Francesco Meringolo,segretario regionale FGS,anche Mattia Caruso e Marco Rizzo della federazione di Cosenza.