“I frutti dimenticati: l’incredibile tesoro dell’antica biodiversità colturale calabrese”

Letture: 3586
R&B Sport

Frutti dimenticati

Sabato, 31 gennaio 2015 alle ore 17:00 nella Sala Nova della Provincia di Cosenza si terrà un incontro organizzato dal meetup Cosenza (M5S) sul tema: “I frutti dimenticati: l’incredibile tesoro dell’antica biodiversità colturale calabrese”.
In questo incontro si parlerà del nostro ricchissimo ed antichissimo patrimonio di biodiversità colturale, un vero e proprio tesoro unico al mondo, che però finora dalle autorità calabresi è sempre stato ignorato e che rischia di andar perduto per sempre. Sono soprattutto alcuni eroici privati che, con grande passione e dispendio di denaro, hanno cercato di salvare questo immenso patrimonio: tra di essi spicca la figura di Orlando Sculli, uno dei relatori. Nel corso di questo evento capiremo che la Calabria è un autentico “Paese delle Meraviglie” dove, non solo esistono centinaia di vitigni di origine antichissima, come la vite trifera dell’antico Egitto che fruttifica tre volte l’anno, ritenuta estinta ma poi ritrovata in Calabria, ma olive bianchissime, melograni neri, mele che profumano di rose, cavoli giganti e tante altre meraviglie, di cui si parlerà, che potrebbero fare la ricchezza della nostra regione. Se solo si pensa al turismo enogastronomico, alla ricerca applicata in erboristeria, farmacologia e cosmetica, alla produzione vivaistica, questo ed altro potrebbe contribuire al rilancio del settore agricolo. Relazioneranno:
La dott. essa Samanta Zelasco, ricercatrice del CRA di Rende su: “La Biodiversità vegetale in agricoltura: conservazione, caratterizzazione e valorizzazione: l’esempio dell’olivo in Calabria”.
La dott. essa Yvonne Piersante dell’ associazione Centro Internazionale Crocevia-Calabria su: “Semi autonomi: un progetto territoriale per le sementi e i diritti contadini”.
Il dott. Antonello Canonico, vignaiolo de “L’AcinoVini” su: “Di vigna in vino”.
Il prof. Orlando Sculli, “cacciatore di biodiversità colturale calabrese” su: “La biodiversità nell’area del Parco dell’Aspromonte.
Interverranno:
Paolo Parentela, portavoce M5S Commissione Agricoltura della Camera
E, in diretta streaming:
Laura Ferrara, portavoce M5S Parlamento Europeo
Modererà:
Luisa Palermo
Nel corso di questo evento si potrà visitare una piccola mostra di frutti antichi. Saranno lanciati inoltre due appelli:
Salviamo il campo di conservazione del dottor Andrieri!
e
Salviamo l’agricoltura di qualità del reggino dalla centrale a carbone!