I comuni più ricchi della Calabria: Rende al primo posto, Bisignano infondo

calabria-ricchezza-reddito I comuni più ricchi della Calabria: Rende al primo posto, Bisignano infondo

La Calabria si conferma una delle regioni più povere del Paese nella classifica del reddito imponibile pro capite pubblicata dal Mef e relativa ai redditi del 2014. Dal rapporto si nota il grande divario tra Nord e Sud: le regioni dove si guadagna di più sono Lombardia, Lazio ed Emilia Romagna, mentre quelle più povere sono Basilicata, Molise e Calabria, anche se il trend di crescita rispetto agli anni passati è in salita. Le stime arrivano dall’azienda di raccolta e gestione dati “Twig”, che ha esaminato i dati del Mef ed elaborato un mappa di poveri e ricchi d’italia.

La media del reddito pro capite in Italia è di 19.100 euro, in Calabria la superano solo i comuni di Rende, Soverato, Catanzaro e Cosenza che risultano quindi i comuni più ricchi della regione.

Bisignano: ha un reddito medio pro-capite di 11.235 euro, molto al di sotto della media nazionale. Da Info Data del Sole24ore, inoltre, vediamo la distribuzione della ricchezza all’interno del Comune di Bisignano: 4.334 contribuenti bisignanesi (il 72%) hanno un reddito inferiore a 15.000 euro; il 19% (1.134 contribuenti) ha un reddito compreso tra 15.000 a 26.000 e infine solo il 7% (452 contribuenti) ha un reddito compreso tra 26 e 55 mila euro.

Ma ecco una classifica da noi stilata analizzando i dati per reddito medio pro-capite delle città della Valle del Crati:

1) Rende: 19.597 euro
2) Castrolibero: 19.053 euro
3) Marano Principato: 14.922 euro
4) Marano Marchesato: 14.408 euro
5) Castiglione Cosentino: 14.296 euro
6) San Fili: 14.081 euro
7) San Pietro in Guarano: 14.004 euro
8) Montalto Uffugo: 13.541 euro
9) Torano Castello: 12.563 euro
10) Acri: 12.489 euro
11) San Vincenzo La Costa: 12.483 euro
12) San Demetrio Corone: 12.024 euro
13) Rose: 11.318 euro
14) Rota Greca: 11.238 euro
15) Bisignano: 11.235 euro
16) Lattarico: 11.223 euro
17) Mongrassano: 11.123 euro
18) San Martino di Finita: 10.949 euro
19) Luzzi: 10.915 euro
20) Corigliano Calabro: 10.392 euro
21) Cerzeto: 10.335 euro
22) Tarsia: 10.211 euro
23) Santa Sofia d’Epiro: 10.063 euro
24) San Benedetto Ullano: 9.879 euro

La classifica assegna la maglia nera del comune più povero in Calabria a Torre di Ruggero (Cz) con 8.709 euro di reddito annuo, seguono Meliccuco (8.916), Rosarno (9.037), Platì (9.042), Dinami (9.045).

Confrontando i redditi dichiarati al Fisco con i consumi delle famiglie indicati dall’Istat, la Calabria risulta essere inoltre la regione con il rischio di evasione più alto.

Dm Web di De Marco Fabrizio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here