I Comandamenti dell’Italia Unita nel 150° anno di età

1465

I.  L’Italia Unita è un bene da tutelare e difendere.

II.  L’Italia Unita si protegge e preserva nella conoscenza e verità storica della sua formazione.

III. L’Italia Unita è avvenuta per conquista e annessione dei territori meridionali.

IV. L’italia Unita è costata lacrime e sangue al popolo del Sud.

V.  L’Italia Unita ha creato ricchezza nelle aree del nord con le risorse prelevate dai territori meridionali.

VI. L’Italia Unita ha impoverito il Sud sottraendo le migliori qualità umane ed economiche.

VII. L’Italia Unita non ha mai concretamente rimosso il divario, dalla stessa creato, tra il nord ed il sud del Paese, ovvero tra gli arricchiti e gli  impoveriti.

VIII. L’Italia Unita deve determinare processi di condivisione e solidarietà tra l’intera popolazione.

IX. L’Italia Unita deve rendere giustizia eliminando le differenze economico-sociali esistenti tra le varie aree del territorio e garantire uguali condizioni e possibilità a tutti i cittadini Italiani.

X. L’Italia Unita deve considerare propri figli legittimi gli abitanti dell’intera Nazione.

 Se tutto ciò sarà compreso da ogni cittadino ed attuato in ogni Istituzione della nostra Repubblica, l’Italia Unità troverà il senso che in 150 anni la gente del Sud  non ha ancora  visto e conosciuto.

 17 Marzo 2011,  Auguri Italia.

                                                                 Orlandino Greco                 Raffaele Papa                                                                                V. Segretario Nazionale MpA                 Comm. Prov. Cs MpA