“I calabresi sono con la mente piccola”. La frase di Musella alle Iene che fa discutere

581

Approda sulla nota trasmissione televisiva “Le Iene” il caso gestione dell’associazione Riferimenti, che vede al centro di un’inchiesta della Procura di Reggio Calabria la presidente della nota associazione antimafia, Adriana Musella, attualmente indagata per appropriazione indebita.

Fanno discutere in questi giorni, le parole usate dalla presidente Musella durante l’intervista delle Iene, che rivolgendosi all’inviato afferma “Perchè ride? Lei mi pare un calabrese e i calabresi hanno la mente piccola“. Poi ancora: “Purtroppo la Calabria non è una cosa seria”. Un’infelice espressione, da cui l’inviato delle Iene si dissocia immediatamente.

La trasmissione di Italia 1 ripercorre: “Quattrocentomila euro in quattro anni, 11mila per fiori, 23mila per magliette, 7mila per ristoranti, soldi per figli e parenti, senza contare le spese all’Ikea e la multa con tanto di mora”. Soldi pubblici, che in realtà sarebbero stati spesi più per viaggi e alberghi più che per contrastare la mafia.

La Musella, ha provato prima a negare,spiegando successivamente che “Riferimenti non è un ente pubblico e il lavoro deve esser fatto”. 

Video dell’intervista:

Allianz Bisignano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here