Grispo ritorna “facente funzioni”

Letture: 1541
R&B Sport

Damiano-Grispo-300x225

A distanza di venti giorni dall’emanazione dell’ordinanza della terza sezione del Consiglio di Stato con la quale è stata riconfermata la sospensione di Umile Bisignano della carica di sindaco, il Prefetto ha trasmesso al segretario generale del Comune l’atto per i provvedimenti del caso. Così ieri mattina il segretario generale Angelo Pellegrino ha trasmesso il provvedimento all’interessato che, dallo stesso momento, è venuto meno alla sua carica la quale è stata assunta dal vicesindaco Damiano Grispo diventato “sindaco facente funzioni“.

Si conclude così una vicenda iniziata l’estate scorsa allorquando il sindaco Bisignano venne condannato dal Tribunale di Cosenza per concussione, reato per il quale si è dichiarato sempre innocente ma che per effetto della “legge Severino” ha comportato la sospensione. Poi è intervenuto il ricorso al Tar Calabria che ha disposto la revoca del provvedimento della sospensione e Umile Bisignano ha potuto presiedere il Consiglio Comunale fino alla sua ultimo riunione avvenuta il 26 marzo.

Come qualcuno ricorderà all’ordinanza del Tar Calabria si è opposto, come atto dovuto, il ministero degli Interni e il Prefetto che assistiti dall’Avvocatura dello Stato, hanno ottenuto la nuova ordinanza che ancora una volta, ha ribadito la sospensione del sindaco dalla carica. Vengono così a cadere tutte le illazioni che erano state fatte sul ritardo del provvedimento di sospensione e che avevano agitato le acqua nella recente seduta del Consiglio in cui, qualche esponente di opposizione, aveva sospettato qualcosa di torbido che andava chiarito al più presto. Nell’Amministrazione di Bisignano tutto ritorna nelle mani del vicesindaco Grispo che ha già ripreso possesso della carica di sindaco facente funzioni. E poichè la maggioranza finora ha dimostrato compattezza e la volontà di proseguire nella realizzazione del programma amministrativo, è lecito pensare che l’attuale situazione potrà durare fino alla scadenza naturale della legislatura.

Mario Guido
su: Gazzetta del Sud